Fastweb e Telecom Italia Sparkle verso il commissariamento

Fastweb e Telecom Italia Sparkle verso il commissariamento

La procura di Roma ha fatto richiesta formale di commissariamento delle due società. Indagati anche l'AD di Fastweb, Parisi, il direttore della divisione finanza, Calcagno, e il membro del consiglio di amministrazione Rossetti.

di: Redazione ImpresaCity del 23/02/2010 17:15

 
L'inchiesta della magistratura sul riciclaggio internazionale e che ha portato gli inquirenti a emettere questa mattina un mandato d'arresto per Silvio Scaglia, ex AD di FastWeb si allarga a macchia d'olio.
Ora, come riportato dall'agenzia di stampa Ansa, anche Telecom Italia Sparkle e Fastweb sarebbero entrate nell'inchiesta della Procura di Roma sul maxiriciclaggio. Lo si legge nell'ordinanza nei riguardi delle due aziende. L'accusa è di associazione per delinquere transnazionale pluriaggravata. La procura di Roma ha fatto richiesta formale di commissariamento delle due società. Indagati anche l'AD di Fastweb, Parisi, il direttore della divisione finanza, Calcagno, e il membro del consiglio di amministrazione Rossetti.
Secondo quanto si è appreso da fonti giudiziarie la richiesta di commissariamento è motivata dalla 'mancata vigilanza' ed è stata fatta sulla base della legge 231 del 2001 che prevede sanzioni per quelle società che non predispongono misure idonee ad evitare danni all'intero assetto societario.
Di contro Fastweb si ritiene "estranea e parte lesa" nell'ambito dell'inchiesta sulla vasta operazione di riciclaggio per la quale sono stati disposti oggi 56 arresti su disposizione del gip del tribunale di Roma.
Nel frattempo crollano i tiloli in Borsa. Fastweb, in particolare, cede il 7,92% mentre Telecom Italia, per la cui controllata Sparlke, cede il 2,69%.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

...continua
 
 
 

Vota