Logo ImpresaCity.it

PTC consolida la piattaforma per l'IoT industriale

La versione 8 che rende la tecnologia sempre più adatta per creare operazioni, soluzioni e prodotti intelligenti e connessi accelerando la generazione di valore dello IoT industriale

Autore: Redazione

thingworx-platform-diagram-5.2017.png
ThingWorx, piattaforma per l'IoT industriale di PTC
, compie un'ennesima evoluzione. E' stata infatti resa disponibile in questi giorni la versione 8 che rende la tecnologia sempre più adatta per creare operazioni, soluzioni e prodotti intelligenti e connessi accelerando la generazione di valore dello IoT industriale

“Con ThingWorx 8 siamo andati oltre le funzionalità chiave della piattaforma, introducendo nuove app per la produzione basate sui ruoli, spiega Kathleen Mitford, Executive Vice President, Product and Market Strategy di PT. Il tutto è stato studiato per garantire un rapido ritorno di valore alle aziende che investono nel settore”

Le app di produzione di ThingWorx comprendono
  • ThingWorx Controls Advisor, che monitora la connettività delle macchine, risolvendo eventuali problemi, da remoto
  • ThingWorx Asset Advisor, che monitora da remoto e in tempo reale le risorse fisiche, rileva automaticamente le anomalie e attiva delle notifiche per migliorare efficienza e qualità
  • ThingWorx Production Advisor, che offre visibilità e informazioni in tempo reale in merito a prestazioni e stato della linea di produzione
Oltre a queste funzionalità, ThingWorx Studio ora supporta Authoring e Publishing di esperienze AR per Microsoft HoloLens. Grazie all'integrazione di ThingWorx Studio in ThingWorx 8, sviluppatori e creatori di contenuti possono usufruire delle funzionalità di sviluppo AR senza scrittura di codice di ThingWorx Studio per realizzare rapidamente esperienze chiare e coinvolgenti per Microsoft HoloLens.
Pubblicato il: 06/07/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione