Logo ImpresaCity.it

Nuovi data center in Italia per Cynny Space

Retelit e iNebula sono le realtà partner che ospiteranno le nuove strutture, create per favorire le aziende preoccupate dell’allocazione geografica dei propri dati.

Autore: Redazione ImpresaCity

Cynny Space, provider di servizi di Cloud Object Storage per le aziende, ha avviato l’erogazione del proprio servizio da due nuovi data center situati in Italia, uno a Bologna presso Retelit e l’altro a Ravenna presso iNebula (Gruppo Itway), che vanno ad aggiungersi al data center francese di Lille.
L’obiettivo dell’azienda è quello di consentire ai clienti di poter custodire i propri dati in Italia, così da far fronte alle richieste di una sempre maggiore velocità di fruizione. Inoltre, la presenza di due distinti data center consente di fornire un servizio di ridondanza geografica anche all’interno del territorio italiano.
Retelit, uno dei principali operatori italiani di servizi dati e infrastrutture, ospita i servizi di Cynny Space nel proprio data center di Bologna. La struttura di livello Tier 3 vanta una superficie di 2.220 m², di cui 850 di sale dati, doppio accesso in fibra ottica (con rete in fibra ottica di proprietà), impianti di condizionamento e di protezione elettrica ridondati. Anche iNebula, società del gruppo Itway, possiede un data center Tier 3, localizzato a Ravenna.
Cynny Space ha scelto di voler conservare i dati dei propri clienti all’interno dell’Ue in base alle regole conformi a quanto dettato dal General Data Protection Regulation (Gdpr). Va ricordato che la Corte di Giustizia europea ha decretato che il protocollo di trasferimento dati Safe Harbor è illegale in quanto viola le leggi di privacy del Continente. Per tale ragione, entro il 25 maggio 2018, i clienti di società e organizzazioni non europee non conformi con il Gdpr dovranno migrare i propri dati verso provider che siano in linea con le regole imposte. A tale riguardo, Andrea Marchi, Ceo di Cynny Space, ha commentato:  ”Abbiamo deciso di investire ulteriormente sull’Italia in quanto crediamo fermamente sia in atto un  concreto processo di digitalizzazione che sta spingendo ad un’adozione sempre più elevata delle tecnologie cloud. Anche in base ai feedback dei nostri clienti, abbiamo capito quanto sia fondamentale per molti di loro poter custodire i dati nel proprio paese”.
Pubblicato il: 08/03/2017

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni