Logo ImpresaCity.it

Security, come prepararsi al 2015

Il report McAfee Labs prevede per il 2015 la crescita di exploit e tecniche di evasione

Autore: Redazione

McAfee, parte di Intel Security ha pubblicato il Report sulle Minacce McAfee Labs: novembre 2014, che include un'analisi delle minacce attive nel terzo trimestre del 2014 e le previsioni sulle minacce per il 2015.
Nel terzo trimestre, McAfee Labs ha rilevato più di 307 nuove minacce ogni minuto, pari a più di cinque ogni secondo, con un numero di campioni di malware mobile in crescita del 16% nel corso del trimestre, e un numero complessivo di malware in aumento del 76% anno su anno. I ricercatori hanno anche identificato nuovi tentativi di sfruttare modelli di fiducia instaurata su Internet, tra cui le vulnerabilità SSL (Secure Socket Layer) come Heartbleed e Berserk, e il continuo abuso di firme digitali per mascherare il codice malware come se fosse legittimo.
Nel 2015, McAfee Labs prevede che gruppi di malintenzionati cercheranno di estendere la loro capacità guadagnando sempre maggiori competenze nello spionaggio informatico per monitorare e raccogliere dati importanti tramite estese campagne di attacchi mirati. I ricercatori prevedono sforzi più aggressivi per identificare le vulnerabilità di applicazioni, sistemi operativi e reti, e un focus crescente sulla scoperta dei limiti delle tecnologie di sandboxing dal momento che sempre più hacker tentano di eludere il rilevamento basato su applicazioni e hypervisor.
"Nel corso del 2014 - Vincent Weafer, Senior Vice President di McAfee Labs - una serie di eventi senza precedenti ha scosso fiducia delle persone e del mercato in modelli di fiducia su Internet di lunga data, d’un tratto è calata la fiducia dei consumatori nella capacità delle aziende di proteggere i loro dati, e all’interno delle stesse aziende la fiducia nella propria capacità di rilevare e deviare gli attacchi mirati in modo tempestivo. Per riguadagnare la fiducia persa, nel 2015 sarà necessaria una maggiore collaborazione all’interno del mercato, nuovi standard adatti a un nuovo panorama delle minacce, e nuove posture di sicurezza che restringano la finestra del tempo di rilevamento con un utilizzo maggiore dei dati sulle minacce. In definitiva, abbiamo bisogno di arrivare a un modello di sicurezza perfettamente integrato fin dalla progettazione, in ogni dispositivo e a ogni livello della struttura informatica". 
Pubblicato il: 15/12/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?