Logo ImpresaCity.it

Cio, abituatevi allo shadow cloud

Secondo PwC, occorre rassegnarsi alla gestione di scelte tecnologiche che nascono e si concretizzano fuori dall’It. Ma anche agire per non farsi scavalcare.

Autore: Redazione ImpresaCity

La distanza fra le linee di business (Lob) e l’It si sta allargando. Anche i ricercatori di PwC riconoscono questa tendenza, attribuendola soprattutto all’insofferenza dei business manager verso la rigidità di chi si occupa di tecnologia in azienda.
Il fenomeno della cosiddetta Shadow It è cresciuto in modo spettacolare, ma ora si tende a parlare di Shadow Cloud, lasciando intuire rischi ancor più estesi rispetto al passato, soprattutto per le imprese che lavorano nei settori più regolamentati.
Da qui nasce il monito di PwC: “Il mondo dell’informatica è cambiato e chi lo gestisce deve accettare che non vi è ritorno possibile verso l’epoca del controllo totale”. Magari si può discutere sui tempi di questa evoluzione, ma non più sul fatto che avverrà.
I ricercatori suggeriscono di elaborare una strategia centrata sulle necessità delle linee di business, che integri però gli standard e le regole in vigore, prestando attenzione ai livelli del servizio e agli impegni contrattuali dei cloud provider. PwC incoraggia anche la gestione del ciclo di vita degli asset informatici, di accessi e identità, oltre al controllo integrato sul resto dei sistemi informativi. Tutto questo passa per l’identificazione e valutazione di ciò che le Lob utilizzano già. Non è utile, in sostanza, ignorare il fenomeno dello Shadow Cloud, ma è consigliabile applicare una governance rigorosa e strutturata.
Pubblicato il: 11/09/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni