Logo ImpresaCity.it

Nokia Siemens Networks, passi avanti nella tecnologia Dwdm

In occasione delle tappa italiana del roadshow europeo, Nokia Siemens Networks ha presentato le novità della propria tecnologia di trasporto ottico DWDM (Dense wavelength division multiplexing) in una sessione di demo dal vivo.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nokia Siemens Network ha svelato, nel corso della tappa italiana di un roadshow europeo, le innovazioni nella propria tecnologia DWDM (Dense wavelength division multiplexing).  
La banda larga e la sua fruizione sempre più ampia sono al centro di un dibattito che si estende in tutta Europa. E' acclarato, infatti, che l'aumento della produttività dei sistemi Paese in Europa in generale, ed in Italia in particolare, passa attraverso lo sviluppo delle infrastrutture.
Ogni giorno nuovi dati e ricerche confermano come con costanza aumenti la necessità di banda favorita dalla sempre crescente disponibilità di nuovi servizi.
E' soprattutto la tecnologia che deve supportare gli operatori e i player coinvolti nello sviluppo della banda larga con le innovazioni appropriate ai diversi modelli di business in campo.  
In questo contesto, Nokia Siemens Networks ha presentato le novità della propria tecnologia di trasporto ottico DWDM in una sessione di demo dal vivo che mostrano prestazioni "state of the art" di velocità di trasporto dell'informazione su fibra e capacità di aggregazione.  
Lo standard delle reti DWDM attualmente installate consente la media di una capacità di 10 Gb/s per lambda. Le soluzioni Nokia Siemens Networks presentate portano lo standard ad una capacità media di 40Gb/s e 100Gb/s. Il futuro, attualmente in fase di test presso il reparto R&D di Nokia Siemens Networks, è rappresentato dai 400Gb/s.  
Le soluzioni Nokia Siemens Networks, dimostrate a Milano, promettono inoltre semplicità dell'installazione. Secondo dati forniti dall'azienda, i tempi di installazione decrescono notevolmente con riduzioni dal 50 - 70%.  
L'upgrade dai 40Gb/s ai 100Gb/s porta normalmente ad una riduzione in termini di distanza raggiungibile di circa 40%, mentre con le tecnologia WDM coerente di Nokia Siemens Networks la distanza resta invariata. Ciò significa un risparmio in termini di costi operativi del 50%. Inoltre sia per connessioni terrestri che sottomarine sono utilizzabili gli stessi apparati.  
La tecnologia DWDM di Nokia Siemens Networks è concepita inoltre per consentire un'esperienza ottimale e notevolmente migliorata per l'utilizzatore finale.
Come dimostrato dalla demo live con i nuovi sistemi di modulazione utilizzati nei prodotti DWDM Nokia Siemens Networks si ottiene una latenza migliorata di oltre il 15%. Questo aspetto si rivela particolarmente importante in reti che supportano transazioni economiche, per le quali pochi millisecondi di ritardo implicano il guadagno o la perdita di enormi quantità di denaro.
In aggiunta, l'approccio FlexiGrid di Nokia Siemens Networks permette la gestione flessibile nell'utilizzo ottimizzato di canali a diversa velocità, allocando lo spettro ottico in maniera flessibile sulle diverse frequenze. La protezione dell'investimento degli operatori è garantita anche dall'incremento di dieci volte della tolleranza alle caratteristiche di trasmissione della fibra consentendo la piena performance a 40/100Gb/s su reti in fibra esistenti.  
Le demo oggetto della sessione di Milano si compongono di nodi long haul hiT 7300 a 10/40/100Gb/s, nodi metro DWDM hiT 7300 con varie capacità Ethernet, switch agnostici hiT 7100. Sul versante software Nokia Siemens Networks ha presentato il planning tool TransNet che consente una perfetta pianificazione della rete e la gestione dell'installazione in totale sicurezza.
Pubblicato il: 15/07/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione