Logo ImpresaCity.it

Citrix Synergy San Francisco 2011, tutte le novità

Quest'anno gli annunci di Citrix Synergy San Francisco si sono focalizzati sulla transizione da PC a Cloud, affrontando quattro temi specifici: Personal Cloud, Private Cloud, Public Cloud e Cloud networking.

Autore: Redazione ImpresaCity

Citrix Systems ha presentato un riassunto delle novità introdotte all'evento Citrix Synergy San Francisco, che si concentrano su quattro aree principali.  

Personal Cloud

Citrix ha ufficialmente presentato Citrix XenClient 2, la seconda generazione del proprio client hypervisor di tipo bare metal, sviluppato in collaborazione con Intel, che consente ai desktop virtuali gestiti centralmente di funzionare direttamente sui corporate laptop, anche quando non sono connessi al network.
La nuova versione di XenClient offre nuove funzioni che ne migliorano la facilità di utilizzo e la scalabilità e sarà certificato per funzionare su circa 45 milioni di PC e laptop.  Citrix ha presentato anche XenClient XT, un nuovo prodotto indipendente che fornisce avanzati livelli di sicurezza, isolamento e performance per clienti con esigenze estreme di elaborazione.    
L'azienda ha annunciato anche un aggiornamento alla propria tecnologia Citrix HDX, per migliorare performance, fedeltà e efficienza di banda per arricchire servizi media quali video, audio e grafici 3D, specialmente quando diffusi su una vasta area network e da ambienti cloud esterni. Così come gli utenti stanno adottando sempre più la modalità "Go Virtual" i desktop tradizionali stanno evolvendo verso il concetto di "Personal Cloud" dove gli utenti finali portano i propri device, contatti e dati.  
Citrix Systems ha annunciato la propria vision per consentire uno stile di lavoro più virtuale per gli utenti finali attraverso il concetto di "personal cloud". Con il passaggio degli utenti al "Go Virtual"  per tutti gli aspetti della propria vita, l'idea di svolgere il proprio lavoro su un singolo desktop tradizionale in un unico luogo fisico sta cambiando rapidamente. Sempre di più gli utenti sposano il concetto di BYO secondo il quale possono usare qualsiasi dispositivo e avere accesso a tutte le applicazioni, desktop, dati, contatti e servizi di cui hanno bisogno per il proprio lavoro, senza doversi preoccupare di dove si trovino queste risorse o dove siano salvati i dati. Il personal cloud consiste proprio nella libertà di lavorare in questo modo, non condizionati dalle restrizioni del passato.    
Citrix ha annunciato infine numerosi nuovi aggiornamenti a Citrix Receiver, il proprio software client universale che permette alle aziende di distribuire applicazioni, desktop e dati corporate a qualsiasi device, sia aziendale che privato. Citrix Receiver è ora adatto a supportare più di 1.000 diversi modelli di PC e Mac, 149 diversi smarphone, 37 tablet, 10 differenti classi di thin client e tutte le principali piattaforme operative, inclusi i nuovi ambienti come iOS, Android, webOS e Google ChromeOS.  

Private cloud
Per rendere più semplice l'implementazione dei desktop virtuali Citrix ha presentato un nuovo servizio online gratuito chiamato "Success Accelerator" che guida i clienti attraverso ognuna delle singole implementazioni di virtual desktop, fornendo suggerimenti, trucchi e best practice per ogni step del processo, frutto dell'esperienza di migliaia di implementazioni di successo effettuate dai propri clienti. Per ridurre i costi di virtual desktop Citrix ha annunciato la nuova funzionalità di IntelliCache per Citrix XenDesktop che riduce anche della metà i costi di storage legati alla virtualizzazione desktop in particolare per le configurazioni di tipo VDI.  

Public cloud
Citrix Systems annuncia "Project Olympus", un nuovo prodotto per l'infrastruttura cloud basato sul progetto  OpenStack. Sfruttando OpenStack, il Progetto Olympus beneficia di tutta l'esperienza e dell'innovazione di centinaia di sviluppatori di cloud open source – e di una lista composta da oltre 60 vendor di hardware e software in continua crescita. Il Progetto Olympus aiuta i clienti a costruire reali ambienti cloud infrastructure-as-a-service scalabili, efficienti e open-by-design, poiché utilizzano la stessa architettura, approccio e tecnologia che abilita i più grandi e efficienti ambienti cloud nel mondo.  

Cloud networking
Citrix Systems ha annunciato due nuove e importanti soluzioni per il cloud networking studiate appositamente per collegare le imprese ad ambienti cloud esterni. NetScaler Cloud Gateway, che coinvolge la "porta principale" dei data center aziendali fornisce agli ambienti IT un modo facile e unificato per gestire la fornitura di qualsiasi mix di applicazioni SaaS, web e Windows agli utenti finali. NetScaler Cloud Bridge, che riguarda la "back door" dei datacenter aziendali, fornisce agli ambienti IT capacità senza limiti estendendo qualsiasi data center a qualsiasi servizio cloud esterno in tutta sicurezza.
Pubblicato il: 06/06/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni