Logo ImpresaCity.it

Infrastrutture, l'UE stanzia 170 milioni di euro per rete TEN-T

La Commissione Europea ha stanziato 170 milioni di euro per finanziare 51 progetti concepiti per potenziare la rete trans europea dei trasporti (TEN-T).

Autore: Redazione ImpresaCity

La Commissione Europea ha diffuso l'elenco dei  progetti selezionati per ottenere un finanziamento totale di 170 milioni di euro dai fondi destinati alla rete transeuropea dei trasporti (TEN-T); si tratta di progetti volti a realizzare e rinnovare importanti opere infrastrutturali nel settore dei trasporti in tutta l'Unione europea.
Lo stanziamento, previsto dal programma annuale e da quello pluriennale della TEN-T (pubblicati il 19 maggio 2010), aiuterà gli Stati membri a realizzare i collegamenti mancanti nel settore dei trasporti, ad eliminare le strozzature e ad aumentare la sicurezza dei trasporti, rendendoli più sostenibili, promuovendo l'interconnessione dei diversi modi di trasporto, accelerando e agevolando l'attuazione di progetti e favorendo la collaborazione tra settore pubblico e privato. 
Il vicepresidente della Commissione Siim Kallas, responsabile per i trasporti, ha dichiarato: "Si va dai progetti rientranti nell'ambito delle Autostrade del mare e dei Servizi d'informazione ai progetti volti a stabilire le future priorità nel settore dei trasporti, in particolare rendendoli più ecologici, collegando le diverse regioni d'Europa e favorendo la collaborazione tra settore pubblico e privato".
Nel corso del 2010 sono stati selezionati 51 progetti, che vedono coinvolti 24 Stati membri. Tali progetti hanno beneficiato di un finanziamento nell'ambito di tre bandi di gara distinti.
Tutti i progetti sono stati valutati sulla base della loro pertinenza riguardo alle priorità TEN-T e agli obiettivi strategici (grado di avanzamento, impatto – segnatamente socio-economico ed ambientale -, qualità in termini di completezza, chiarezza, efficacia e coerenza).
Gli importi stanziati contribuiranno ad attirare finanziamenti pubblici e privati, con un effetto moltiplicatore circa quintuplo rispetto all'assistenza fornita dall'UE.  
Il programma di lavoro pluriennale 2010 (112,4 milioni di euro totali) mirava a finanziare le più importanti priorità della rete TEN-T, concentrandosi su tre settori:
- Le autostrade del mare (progetto prioritario TEN-T n. 21) che forniscono valide alternative alle strade congestionate trasferendo il traffico merci verso rotte marittime. Otto progetti selezionati, 84,9 milioni di euro stanziati;
- I servizi d'informazione fluviale riguardanti le infrastrutture di gestione del traffico che scorre sulla rete delle vie navigabili. Cinque progetti selezionati, 7,1 milioni di euro stanziati;
- I sistemi di gestione del traffico aereo e i blocchi funzionali di spazio aereo. Quattro progetti selezionati, 20,5 milioni di euro stanziati in un bando di gara distinto pubblicato il 16 febbraio.
Il programma di lavoro annuale 2010 (78,2 milioni di euro stanziati) integra gli sforzi realizzati dal programma di lavoro pluriennale al fine di utilizzare al meglio i limitati fondi dell'UE e ottimizzarne l'impatto nelle aree prioritarie. Il programma è incentrato su tre priorità:
- promuovere lo sviluppo di un sistema di trasporto integrato ed ecologico, nonché gli studi per la preparazione di progetti di diffusione che contribuiscano ad affrontare il problema del cambiamento climatico. Tredici progetti selezionati, 32,1 milioni di euro stanziati. 
- accelerare/agevolare l'attuazione di progetti TEN-T (studi inerenti a tutti i modi di trasporto, lavori attinenti a progetti già avanzati, in particolare nei settori delle ferrovie e delle vie navigabili), nonché progetti per sostenere la politica del "Cielo unico europeo". Diciotto progetti selezionati, 41,1 milioni di euro stanziati. 
- studi per favorire la cooperazione tra settore pubblico e privato. Tre progetti selezionati, 4,9 milioni di euro stanziati. 
I progetti saranno gestiti dall'agenzia esecutiva TEN-T, sotto la supervisione della DG Mobilità e trasporti della Commissione europea.
Pubblicato il: 23/02/2011

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni