Logo ImpresaCity.it

Netasq aderisce al Microsoft Active Protection Program sul tema della sicurezza

Microsoft condivide con i vendor di sicurezza che hanno aderito al programma MAPP, condotto dal Microsoft Security Response Center (MSRC), tutte le informazioni sulle vulnerabilità identificate, prima della pubblicazione mensile degli aggiornamenti. I partner MAPP possono così integrate tali dati con quanto già in loro possesso e fornire così attraverso le proprie soluzioni una protezione allo stato dell'arte, che si tratti di software antivirus, soluzioni IDS di rete o sistemi IPS su host.

Autore: Redazione ImpresaCity

NETASQ, pioniere della tecnologia IPS e azienda europea tra le più importanti in ambito sicurezza, annuncia la propria adesione al Microsoft Active Protection Program (MAPP). Attraverso questa partnership l'azienda francese accederà in anticipo ad informazioni dettagliate sui contenuti dei Bollettini di Sicurezza pubblicati mensilmente da Microsoft. In questo modo Netasq beneficerà di una maggior tempestività a garanzia della protezione preventiva contro le vulnerabilità presenti in rete, che l'azienda offre ai propri clienti.
Microsoft condivide con i vendor di sicurezza che hanno aderito al programma MAPP, condotto dal Microsoft Security Response Center (MSRC), tutte le informazioni sulle vulnerabilità identificate, prima della pubblicazione mensile degli aggiornamenti. I partner MAPP possono integrate tali dati con quanto già in loro possesso e fornire così attraverso le proprie soluzioni una protezione allo stato dell'arte, che si tratti di software antivirus, soluzioni IDS di rete o sistemi IPS su host.
François Lavaste, Presidente del CdA di NETASQ commenta così l'accordo: "Le condizioni di adesione al programma dettate da Microsoft sono particolarmente rigide. Ci sentiamo quindi onorati di prendervi parte quale primo partner europeo attivo nell'ambito dell'UTM e di poter garantire alla nostra clientela Microsoft un grado di sicurezza maggiore sia a livello di rete sia applicativo. Il vantaggio temporale così acquisito farà la differenza: gli aggiornamenti dei nostri sistemi saranno più efficaci, poiché più tempestivi.
Per Dave Forstrom, Direttore del Microsoft Trustworthy Computing Product Management "Il Microsoft Security Response Center non si limita a pubblicare gli aggiornamenti di sicurezza, noi lavoriamo attivamente per assicurare ai nostri clienti la massima protezione contro nuove minacce e il programma Microsoft Active Protection è un esempio del modo in cui Microsoft interagisce continuamente con i propri partner, sia per aiutare i nostri utenti a proteggersi, sia per garantire a livello mondiale la massima sicurezza ai nostri comuni clienti".

Pubblicato il: 26/02/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni