Logo ImpresaCity.it

Finanziamento per agevolare le Pmi in materia di consulenza e formazione

La Camera di Commercio di Venezia intende favorire un processo di ristrutturazione aziendale a favore di imprese già costituite attraverso azioni dirette a favorire la consulenza e la formazione in diverse materie. A tal fine, è stato previsto uno stanziamento complessivo di 350.000,00 Euro per sostenere, con contributi a fondo perduto, la partecipazione delle imprese ad iniziative di formazione e di consulenza.

Autore: Redazione ImpresaCity

Nel quadro delle proprie iniziative istituzionali, la Camera di Commercio di Venezia intende favorire un processo di ristrutturazione aziendale a favore di imprese già costituite attraverso azioni dirette a favorire la consulenza e la formazione in diverse materie. A tal fine, è stato previsto uno stanziamento complessivo di 350.000,00 Euro per sostenere, con contributi a fondo perduto, la partecipazione delle imprese ad iniziative di formazione e di consulenza in materia di:          

- elaborazione di un piano strategico di marketing internazionale, realizzazione di ricerche di mercato/prodotto, verifica delle procedure tecniche per l’export (dogane, trasporti, autorizzazioni, certificazioni);   
- elaborazione di studi di fattibilità per lo sviluppo di processi innovativi di prodotto e l’utilizzo di nuove tecnologie compresi gli aspetti riguardanti i titoli di privativa industriale;   
- certificazione ambientale: la certificazione ISO1400 e EMAS;    
- adeguamento di documenti, procedure e manuali operativi in conformità al Testo Unico sulla Sicurezza; 
- formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;   
- pianificazione economica e finanziaria.   

SOGGETTI BENEFICIARI   
Sono ammesse ai benefici del presente bando le imprese di tutti i settori che rispondano ai seguenti requisiti:                         
- rientrino nella definizione di micro, piccola e media impresa data dalla normativa comunitaria (Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione del 6 maggio 2003 - GUCE serie L124 del 20/05/03) e recepita dalla normativa nazionale (D.M. 18/04/2005),   abbiano sede legale o unità operativa principale iscritta al Registro Imprese o al REA della Camera di Commercio di Venezia,   siano in regola con la denuncia di inizio attività,   siano in regola con il pagamento del diritto camerale non siano in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria.  

AMMONTARE DEI CONTRIBUTI  
I contributi sono pari al 50% delle spese sostenute e riconosciute come ammissibili – al netto di IVA – purché riferite a costi per iniziative realizzate nel periodo 01/05/2009 – 31/10/2009, fino ad un massimo di € 2.500,00. L’assegnazione dei contributi è disposta, previa istruttoria dell’ufficio incaricato, con determinazione del dirigente competente entro il 31/12/2009. Le domande sono soddisfatte fino alla concorrenza dell’importo stanziato, tenendo conto dell’ordine cronologico di arrivo. I contributi sono erogati in ottemperanza alle vigenti disposizioni comunitarie in materia di Aiuti di Stato (la normativa specifica è riportata negli allegati II-A e II-B).   

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE Le domande di concessione dei contributi devono essere consegnate o inviate per posta - entro il 31 ottobre 2009 - a: Camera di Commercio I.A.A. Venezia Zattere, Dorsoduro 1401 - 30123 Venezia Per la documentazione da allegare, si rinvia agli allegati A e B, in base alla tipologia dell’azione d’interesse. Sulla busta dovrà essere indicato il riferimento: “Bando di finanziamento per agevolare le micro, piccole e medie imprese della provincia di Venezia in materia di consulenza e formazione”.     

Per informazioni Camera di Commercio di Venezia U.O. Promozione interna e servizi alle imprese Telefono: 041 2576658 / 659 Fax: 041 2576 652 E-mail: promozione.interna@ve.camcom.it.
Sito web: www.ve.camcom.it.
Pubblicato il: 27/10/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni