Logo ImpresaCity.it

Regione Lombardia: bando Salvambiente 2008

Camere di Commercio e Regione Lombardia: contributi alle imprese artigiane della lombardia per l’introduzione di innovazione nei processi e prodotti a basso impatto ambientale e per il sostegno al risanamento ambientale nell’esercizio dell’attività d’impresa.

Redazione PMI

La Regione Lombardia e le Camere di Commercio rinnovano  il loro sostegno alle imprese artigiane, affinché queste possano conciliare esigenze di produttività e qualità con il rispetto e la salvaguardia dell'ambiente. A questo proposito mettono a disposizione delle imprese artigiane contributi per l'introduzione di innovazione nei processi e prodotti a basso impatto ambientale e per il sostegno al risanamento ambientale nell'esercizio dell'attività d'impresa, in conformità con le disposizioni comunitarie, nazionali e regionali in materia.  

BENEFICIARI.
Possono presentare domanda di contributo: 1) imprese artigiane, iscritte all'Albo Provinciale delle Imprese Artigiane presso le Camere di Commercio della Lombardia, con sede produttiva in Lombardia; 2) consorzi, società consortili, cooperative, iscritte alla Sezione Separata dell'Albo Provinciale delle imprese artigiane presso le Camere di Commercio della Lombardia con sedi produttive in Lombardia. Sono escluse le imprese e le forme associative operanti  in settori economici dichiarati esclusi dagli aiuti di Stato in base al Regolamento della Commissione Europea n. 1998/2006 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea - serie L  n. 379 del 28 dicembre 2006. 

CONTRIBUTI PREVISTI.
La somma complessiva disponibile è di €  950.000,00 eventualmente incrementabile con risorse derivanti da economie, revoche, rinunce. 

Progetti d'investimento ammissibili.
1) Conseguimento di certificazioni ambientali europee/internazionali/nazionali quali ad esempio: EMAS, ISO 14001, ECOLABEL,  CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO, ecc; 2) realizzazione di impianti innovativi di produzione di energia, funzionali al processo produttivo artigiano, da fonti rinnovabili; 3) introduzione di tecnologie innovative che riducano, all'interno e all'esterno dell'azienda, l'impatto ambientale del processo produttivo in termini di emissioni d'aria, acqua, rifiuti, rumore e risparmio energetico; 4) introduzione di soluzioni innovative volte al risparmio di materie prime o all'impiego di materie prime meno inquinanti o sostanze non pericolose; 5) introduzione di tecnologie innovative per la riduzione degli scarti di lavorazione e per la trasformazione di scarti/rifiuti in materie secondarie riutilizzabili all'interno dello stesso ciclo produttivo. Per ogni tipo d'intervento deve essere quantificato il grado di riduzione dell'inquinamento, l'innovatività e confrontata la situazione  precedente e successiva all'investimento.  I progetti d'investimento devono essere conformi con le disposizioni comunitarie, nazionali e regionali in materia.  

Saranno ritenute ammissibili le spese sostenute e pagate nel periodo compreso tra il 1 aprile 2008 e il 15 luglio 2009 (al netto dell'IVA).

La richiesta del contributo deve essere presentata alla Camera di Commercio territorialmente competente dal 15 luglio 2008 al 15 ottobre 2008.

Per notizie più dettagliate ci si può rivolgere al Centro Informazione Economica (tel. 0332/295.329; e-mail: cie@va.camcom.it) della Camera di Commercio e al sito web www.va.camcom.it nella sezione "contributi".
Rif. CdC Varese, Antonio Franzi, tel. 0332 295475 - email: franzi@va.camcom.it.

Il bando completo si può scaricare cliccando qui.









Pubblicato il: 09/09/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud