Logo ImpresaCity.it

Oracle in versione BEA

Come Oracle concepisce il ruolo di BEA nella strategia di prodotto a supporto della nuova generazione del middleware.

Autore: Redazione PMI

L'acquisizione di BEA per Oracle ha significato di fatto andare a occupare una posizione di leadership nel mercato middleware con un'offerta aperta e basata su standard.In quest'ambito nei disegni di Oracle vi è quello  di ottimizzare le funzionalità e migliorare le capacità per l'intero portafoglio di prodotti.
Di recente l'azienda ha ha presentato i piani relativi ai prodotti strategici dell'offerta BEA e Oracle Fusion Middleware - fra cui i programmi per Application Server, Tuxedo, BPM, WebCenter, SOA e Development Tools. Intenzione della società è anche di preservare e ed estendere il proprio ecosistema di partner  con l'obiettivo di supportare in maniera ottimale l'implementazione di Oracle Fusion Middleware. 
Charles Philips, Presidente di Oracle, ha dichiarato: "Oracle è il numero uno nel middleware; con l'integrazione dei prodotti BEA nella Oracle Fusion Middleware Suite potremo accelerare l'innovazione della nostra offerta supportando in maniera strategica i clienti nell'implementare le soluzioni middleware al fine di costruire, installare e gestire più facilmente le applicazioni in un ambiente sicuro".
La proposizione Oracle, denominata  Fusion Middleware, è una famiglia di prodotti completa, pre-integrata e hot-pluggable che spazia dal primo application server Java fino ai portali Enterprise 2.0 e ai prodotti di content management. La famiglia Oracle Fusion Middleware è supportata da un ecosistema di oltre 11.000 software vendor indipendenti, rivenditori a valore aggiunto e system integrator. 
Pubblicato il: 03/07/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud