Logo ImpresaCity.it

Ibm lancia la locazione per le Pmi italiane

L’offerta di locazione è pensata per una soluzione hardware anche non Ibm con software, servizi e manutenzione accessori e include anche un servizio di assicurazione per i beni hardware

Pmi

Ibm ha dato il via a una nuova proposta di locazione, studiata appositamente per le caratteristiche del mercato italiano, che dà una risposta concreta sia alle piccole, sia alle medie imprese, che desiderano dotarsi di soluzioni innovative pur avendo budget limitati, sia ai Business Partner. L'offerta di locazione è pensata per una soluzione hardware anche non Ibm con software, servizi e manutenzione accessori, include anche un servizio di assicurazione per i  beni hardware. L'offerta si applica per un valore a partire da 1000 euro e per un periodo compreso dai 24 ai 48 mesi. Le aziende potranno così avvantaggiarsi subito di soluzioni complete per dare nuovo slancio al business, a condizioni convenienti e in linea con le loro possibilità di spesa.  La nuova offerta di locazione viene resa disponibile con un processo amministrativo  snello  e pratico, che risponde meglio alle  esigenze dei Business Partner che operano sul mercato delle piccole e medie imprese.
In particolare:
- contratti semplici emessi grazie ad un nuovo processo: tutta la documentazione richiesta per finalizzare un contratto di locazione, incluso l'ordine di acquisto, verrà fornita inizialmente insieme all'approvazione del credito;
- un processo crediti che si avvale di una metodologia di analisi affidabile basata su informazioni provenienti da banche dati aggiornate in tempo reale e quindi in grado di fornire risposte in tempi rapidi;
-  il valore dell'intera transazione, inclusi i servizi dei Business Partner, sarà pagato all'inizio del contratto di locazione, con vantaggi per la liquidità immediata dei Business Partner.
Pubblicato il: 15/11/2007

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud