Logo ImpresaCity.it

Milano: crescono le imprese, zone emergenti a nord e verso est

Viale Monza, Bicocca (+19% in un anno), Lambrate (+6%). Record di 600 imprese in più in Centrale, Repubblica e Buenos Aires.

Redazione ImpresaCity

A Milano, in città, le attività imprenditoriali continuano a crescere, +2% tra il 2016 e il 2017, superando quota 200 mila, secondo i dati della Camera di commercio di Milano.
Traina la crescita soprattutto la zona nord est, da piazzale Loreto e zona Centrale verso viale Monza e via Padova, con un complessivo +4% e circa 31 mila imprese in totale, seguita dal centro storico, che si conferma il cuore dell’imprenditorialità milanese con 51 mila attività (il 25,2% del totale, CAP 20121, 20122, 20123) e dalle zone che da Gallaratese vanno a Isola e Porta Nuova, tutte con crescita intorno al 2%. Con una crescita intorno al +2% le imprese nella zona di Quarto Oggiaro (20157) e a Corvetto (20139). Nelle zone dei Navigli (20143 e 20144) le imprese crescono intorno al +1,7%.
Emerge da una elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del Registro Imprese relativi alle sedi di impresa e alle unità locali nel 2017 e nel 2016.
A crescere di più è la zona compresa tra Viale Monza, Greco e Bicocca, +19% (cap 20126, circa 3 mila attività in totale), le strade intorno a Lambrate, +6% (cap 20134, oltre 2 mila imprese in zona) e la zona che dal quartiere Forlanini sfiora Linate e e San Donato, +5% (cap 20138, quasi 3 mila imprese).
In numeri assoluti cresce invece la zona compresa tra Centrale, Repubblica e Buenos Aires con quasi 600 attività in più (cap 20124, +4% e quasi 16 mila imprese, la zona che in città attrae di più dopo il centro storico). In leggera flessione la parte ovest della città (cap 20148 e 20151) tra San Siro e Trenno-Gallaratese.
Le specializzazioni delle zone per numero di imprese: in centro moda, sport e cultura, in Centrale e Buenos Aires movida, smart city, shopping e turismo. La zona dal centro da Palazzo reale al parco delle basiliche passando per l’Università degli studi (CAP 20122, peso totale sulla città dell’8,6%) è prima in sport con un peso del 9,2% sul settore e cultura con il 10%, la zona del quadrilatero della moda e Brera fino a sfiorare Porta Garibaldi (CAP 20121, peso 8%) è prima per moda e design mentre l’area intorno a Centrale e Buenos Aires (CAP 20124, peso del 7,7% sul totale delle imprese milanesi) è prima per smart city con l’8,7% delle imprese del settore in città, movida (7,5%) e shopping e turismo (13,7%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 07/07/2017

Tag:

Speciali

Speciale

Stampa gestita: il Printing è sempre più servizio

Speciali

Check Point Experience 2019