Logo ImpresaCity.it

Microsoft facilita la migrazione dei workload su Azure

Resi disponibili strumenti e servizi che vanno dall’analisi alla valutazione delle necessità di prestazioni, senza trascurare il costo delle licenze.

Autore: Redazione ImpresaCity

Appare sempre più chiaro come Microsoft intenda favorire in tutti i modi la migrazione verso Azure. Con l’intento di favorire questo processo, sono stati resi disponibili strumenti come Cloud Migration Assessment, un servizio che consente ai Cio interessati ad Azure di valutare meglio i fabbisogni di performance dei propri carichi di lavoro. Il tool analizza onsite i workload coinvolti per identificare un comportamento-tipo su Azure e un costo associato. Qualcosa di simile è già stato reso disponibile da Amazon con Aws Direct Connect e Application Discovery Service.
Cloud Migration Assessment si basa sull’ambiente It dell’azienda e valuta le configurazioni hardware. Microsoft produce un report gratuito che stima il costo di gestione su Azure e fornisce suggerimenti sul dimensionamento in cloud e le tipologie di macchine virtuali da considerare.
La nuova funzione è accompagnata da una riduzione dei costi di licenza per gli utenti che accedono via Azure Management Portal, risparmiando il 40% su Windows Server con Software Assurance. Inoltre, con Azure Site Recovery è possibile “taggare” le macchine virtuali direttamente dal portale Azure oppure con PowerShell.
Pubblicato il: 26/04/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source