Def: Unimpresa, con legge bilancio +3 mld tasse e +24 mld spesa

Unimpresa: "Nel triennio 2017-2019, a fronte di incrementi di imposta di 39 miliardi ci saranno riduzioni per 36 miliardi con un saldo che porta a un incremento di 3 miliardi".

Mercato e Lavoro
Niente spending review, con la spesa pubblica che crescerà di 24 miliardi di euro nel triennio 2017-2019. E niente tagli al fisco, con le tasse destinate a salire di 3 miliardi. Le uscite dal bilancio pubblico aumenteranno rispettivamente di 5,4 miliardi, 10,8 miliardi e 8,2 miliardi.
Sul fronte delle tasse, il calo di 6,5 miliardi previsto per quest’anno è compensata da incrementi di 4,2 miliardi e 5,4 miliardi nel 2018 e nel 2019.
Questi i dati principali dell’operazione “fact checking” sull’ultima “finanziaria”, realizzata dal Centro studi di Unimpresa in vista dell’approvazione del Documento di economia e finanza oltre che della manovra correttiva sui conti pubblici.
Secondo l’analisi dell’associazione, che ha incrociato dati della Corte dei conti e del ministero dell’Economia, la legge di bilancio approvata a dicembre stabilisce aumenti di entrata per 3,1 miliardi nel triennio 2017-2019. Per il 2017 sono previsti incrementi di imposta di 10,1 miliardi e riduzioni di tasse per 16,7 miliardi, con una riduzione finale di 6,5 miliardi. Per il 2018 sono previsti incrementi di imposta di 14,6 miliardi e riduzioni di tasse per 10,4 miliardi, con un aumento finale di 4,2 miliardi. Per il 2019 sono previsti incrementi di imposta di 14,9 miliardi e riduzioni di tasse per 9,4 miliardi, con un aumento finale di 5,4 miliardi. In totale, nel triennio in esame sono previsti aumenti di imposta di 39,8 miliardi e decrementi per 36,6 miliardi, con un saldo “positivo”, per le casse dello Stato, di 3,1 miliardi.
Le misure inserite nella “finanziaria”, poi, non producono effetti positivi sul fronte della spesa pubblica, destinata a salire, nel triennio 2017-2019, di 24,5 miliardi. Per il 2017 sono previsti tagli alle uscite per 7,6 miliardi e maggiori spese per 13,1 miliardi, con un aumento complessivo di 5,4 miliardi. Per il 2018 sono previsti tagli alle uscite per 4,9 miliardi e maggiori spese per 15,8 miliardi, con un aumento complessivo di 10,8 miliardi. Per il 2019 sono previsti tagli alle uscite per 9,3 miliardi e maggiori spese per 17,6 miliardi, con un aumento complessivo di 8,2 miliardi. In totale, nel triennio in esame sono previsti tagli al bilancio dello Stato per 22,1 miliardi e maggiori uscite per 46,5 miliardi, con un saldo “negativo”, per le casse dello Stato, di 24,5 miliardi.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

webinar

Sicurezza, privacy, edge e cloud: come gestirli al meglio per ripartire con successo. #DataSecurity, la diretta streaming

Calendario Tutto

Lug 23
Infoteam e Dell Technologies - Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza.

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori