Logo ImpresaCity.it

Cisco Jasper supporta NB-IoT

Control Center diventa una delle prime piattaforme che supporta lo standard definito dal consorzio 3gpp per le reti a bassa potenza Lpwan

Redazione

Prosegue il percorso evolutivo della tecnologia Jasper e della sua piattaforma Control Center, acquisita da Cisco nel 2016 per un valore di 1,4 miliardi di dollari con l'obiettivo di presidiare il mercato IoT.

nbiot.jpgIl gigante del networking ha annunciato di aver completato i test in modalità ‘live’ della tecnologia Narrow-Band IoT (NB-IoT), uno standard LpWan (Low Power Wide Area Networking) sviluppato dall’organismo di standardizzazione 3Gpp che uilizza l’infrastruttura 3G/4G/Lte esistente per limitare i consumi energetici. Control Center diventa quindi una delle prime piattaforme per l’Internet delle Cose in grado di supportare Nb-IoT.

L’insieme di tecnologie e regolamentazioni dovrebbe contribuire all’aumento vertiginoso dei dispositivi connessi, portandolo oltre i tre miliardi entro il 2023. Supportato dall’associazione Gsma, Nb-IoT offre una soluzione di connettività affidabile e conveniente per i dispositivi a basso costo. Un risultato ottenuto sfruttando l'infrastruttura Lte esistente per consentire un ridotto consumo energetico, pur mantenendo una copertura ottimale. Lo standard con tutta probabilità avrà un notevole impatto in ambiti come i contatori intelligenti, le smart city, la building automation e l’agricoltura a distanza.

Cisco Jasper ha completato la fase di test in tempo reale e ha al suo attivo anche alcuni trial iniziali di connessioni di rete di base con Optus in Australia, secondo provider del Paese, che ha completato l'integrazione della piattaforma per supportare pienamente la tecnologia Nb-IoT. Cisco Jasper collabora attualmente con oltre cinquanta fornitori di servizi per la gestione di dispositivi IoT su più di 550 reti di operatori mobili.
Pubblicato il: 23/03/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud