Logo ImpresaCity.it

Progressi per l'engine Hadoop di Sap

La versione 1.3 rende il motore adatto alle serie storiche di informazioni permttendone l’archiviazione e l’analisi in ambienti distribuiti.

Nuova versione 1.3 di Vora, il motore Sap di query in-memory per ambienti Hadoop. Tra le principali novità dell’aggiornamento di Vora, giunta così alla versione 1.3, si trova un motore adatto alle serie storiche di informazioni, che ne permette l’archiviazione e l’analisi in ambienti distribuiti. Gli algoritmi lavorano direttamente sui dati compressi, fornendo funzionalità come aggregazione standard, “granularizzazione” e analisi delle stesse serie tramite query Sql.
vora.jpg

Uno degli ambiti d’uso del nuovo motore è quello delle utility, in caso si dovessero rintracciare i pattern dei consumi energetici dei clienti. Vora 1.3 include anche un’altra famiglia di algoritmi che supportano l’elaborazione dei grafi, così come una tecnologia specifica per database documentali schema-less basati su Json (Javascript Object Notation).

Le altre novità principali sono il supporto al cambio della valuta, add-on puramente verticali, come uno strumento di customer retention per gli operatori telefonici e la compatibilità con il protocollo di rete Kerberos Vora, che fino a qualche mese fa si chiamava Hana Vora (Sap ha scelto di rimuovere la prima parte del nome per non creare confusione con il proprio database in-memory), è compatibile con qualsiasi release di Hadoop e può essere integrato con servizi di storage in cloud come Aws S3: per allettare ulteriormente i clienti, però, il colosso tedesco ha deciso di lanciare una versione hosted sulla propria nuvola a partire da aprile.

Erogabile grazie ai data center negli Usa e in Germania e più in particolare tramite la Cloud Platform Big Data Services (derivante dalla tecnologia di Altiscale, realtà acquisita nel 2016), la versione gestita di Vora aiuterà le grandi aziende a implementare ambienti Hadoop ad alte prestazione con uno sforzo ridotto. In caso di installazioni on-premise, comunque, la soluzione di Sap è supportata da tutte le maggiori distribuzioni di Hadoop: Cloudera, Hortonworks e MapR.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 20/03/2017

Tag:

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy