Logo ImpresaCity.it

Azure Container Service integra Kubernetes

Dopo Mesospehere DO/OS e Docker Swarm, nella lista dei motori di orchestrazione di container entra in gioco il software inizialmente sviluppato da Google

Redazione

Kubernetes è ufficialmente disponibile su Azure Container Service. Una terza alternativa si aggiunge, quindi, a Mesospehere DO/OS e a Docker Swarm nella lista dei motori di orchestrazione di container utilizzabili su Azure Container Service.

Lanciato da Google nel 2014 come progetto interno, Kubernetes è stato poi donato alla comunità open source e in seguito è stato progressivamente adottato da un numero crescente di soluzioni enterprise (anche da RedHat, per esempio), oltre a intrecciare la propria filosofia con quella di OpenStack. Ora, con l'esordio su Azure, si fa un passo ulteriore.

index.pngPer chi fosse interessato a Kubernetes, questo significa poter usufruire del servizio acquistandolo attraverso il cloud e con i termini di Sla previsti da Microsoft. E non solo: l'azienda di Redmond ha aggiunto al motore di orchestrazione alcune funzioni, come la capacità di
scalare facilmente verso l'alto o verso il basso i cluster e come la possibilità di gestire i Windows Server Containers.  

Un'altra possibilità è quella di usare Azure Container Service per migrare carichi di lavoro containerizzati da Azure ad altri ambienti, o viceversa, senza dover apportare alcuna modifica di codice. Il fine ultimo è quello di semplificare e velocizzare sia lavoro degli sviuppatori che testano nuove applicazioni, sia quello di chi gestisce applicazioni esistenti. Microsoft ha anche aggiornato il supporto ad Apache Mesos DC/OS, ora alla versione 1.8.8. Fra le novità, un sistema (chiamato Metronome) che permette di programmare le attività da eseguire e alcuni miglioramenti di interfaccia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 22/02/2017

Tag:

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy