Logo ImpresaCity.it

Microsoft, come rendere smart l'esperienza retail

Come supportare aziende e organizzazioni che operano nel mercato retail e che vogliono intraprendere un percorso di Digital Transformation

In occasione del Retail BIG Show, evento annuale dedicato alle soluzioni IT per il settore Retail, in corso a New York (15-17 gennaio 2017), Microsoft conferma il proprio impegno a supportare  aziende e organizzazioni che operano nel mercato Retail e che vogliono intraprendere un percorso di Digital Transformation.  

Durante l’evento Microsoft ha presentato soluzioni di cloud computing basate su Microsoft IoT Suite, Cortana Intelligence Suite e Power BI Technology, soluzioni che, secondo quanto affermato dal vendor, consentono ai rivenditori di competere al meglio sul mercato offrendo ai clienti esperienze in-store personalizzate e differenziate. 

"Il modo di acquistare prodotti si trasforma rapidamente, e il ruolo del rivenditore ha già subito cambiamenti importanti, affermano in Microsoft La tecnologia ha rivoluzionato il tradizionale modello aziendale dell’intero settore del Retail: se in passato un singolo canale di vendita era sufficiente e alla maggior parte dei rivenditori bastava scegliere se investire sulla propria offerta online o su punti vendita fisici, oggi per avere successo il rivenditore moderno deve essere in grado di creare esperienze differenziate e personalizzate".

Secondo Deloitte sempre più clienti si aspettano che i rivenditori siano in grado di soddisfare immediatamente, o persino prevedere, le loro esigenze e i loro desideri. "L’esperienza di acquisto non è più un evento isolato, ma parte di un processo integrato, in grado di abbracciare negozi online, social media, negozi fisici e altri spazi. Il confine che separa le esperienze di acquisto online e offline si fa sempre più sottile, tanto che si calcola che i social media influenzino il 33% degli acquisti in negozio".

Secondo quanto affermato da Microsoft, "Grazie alle nuove tecnologie basate sul cloud (come l’apprendimento automatico, l’analisi avanzata e l’intelligenza artificiale) i retailers possono unificare aree aziendali separate e rivoluzionare il modo in cui interagiscono con i clienti di oggi, sempre più informati e tecnologicamente avanzati"

Un esempio delle possibilità offerte dalla nuove tecnologie in ambito retail è fornito da Coop. La catena di supermercati italiani ha già aperto il suo primo ‘supermercato del futuro’, grazie alla collaborazione dei partner Microsoft Accenture e Avanade. I clienti Coop possono utilizzare Microsoft Azure e Kinect per ottenere informazioni, come valori nutritivi e provenienza di più di 6.000 prodotti, e semplificare notevolmente l’esperienza di acquisto. Infine, il cloud computing di Microsoft consente a Coop di analizzare il comportamento dei consumatori per migliorare costantemente il servizio erogato. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 17/01/2017

Tag:

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy