Logo ImpresaCity.it

La Commissione Europea sceglie Infocert

La Direzione Generale dell’Informatica (DIGIT) ha scelto il servizio di InfoCert per garantire validità legale alle pubblicazioni ufficiali della UE

Redazione

Il servizio di Marcatura Temporale di InfoCert, certificato eIDAS, è stato selezionato dalla Direzione Generale dell'Informatica (DIGIT) della Commissione Europea per garantire la piena validità legale a tutte le pubblicazioni ufficiali divulgate in formato elettronico dall’Ufficio delle Pubblicazioni dell’Unione Europea. Tra queste, la Gazzetta Ufficiale (GU), fonte principale di informazione e aggiornamento legislativo dell’Unione Europea, dal 2013 disponibile in versione digitale (e-GU). Il DIGIT richiede la presenza di una firma digitale qualificata su tutte le pubblicazioni ufficiali dell’Unione Europea, unitamente a una marcatura temporale che certifichi data e ora di ogni documento.

danilo-cattaneo-amministratore-delegato-infocert.jpg"InfoCert - dice Danilo Cattaneo, Amministratore Delegato di InfoCert - è tra i primi certificatori a livello europeo ad aver ottenuto la certificazione CSQA di Qualified Trust Service Provider  e ha fornito al DIGIT le componenti trust richieste per rendere pienamente conformi al nuovo regolamento le firme digitali utilizzate dall’Ufficio delle Pubblicazioni dell’Unione Europea, che pubblica anche per conto della Corte di Giustizia dell’UE". 

Afferma Tom Vekemans, Head of DIGIT B.1 Unit (Architecture office, Consultancy, Innovation and Relationship Management): “La Commissione Europea è lieta di usare il servizio di marcatura temporale di InfoCert come uno dei suoi servizi di base, con il risultato di una maggiore sicurezza e praticità delle proprie attività online”.

Aggiunge Cattaneo, Amministratore Delegato di InfoCert: “Essere stati scelti dal DIGIT per garantire, con i nostri servizi, la validità legale delle pubblicazioni ufficiali dell’UE è per noi un grande motivo di orgoglio e conferma  - dichiara . – “Inoltre, conferma che le nostre soluzioni sono apprezzate in Europa da clienti estremamente esigenti e rafforza il ruolo di InfoCert quale Trust Service Provider di riferimento nell’Unione Europea”.
Pubblicato il: 05/09/2016

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce