Logo ImpresaCity.it

Lexmark venduta a un consorzio cinese

Un gruppo di aziende guidato da Apex Technology ha rilevato il produttore di stampanti per 3,6 miliardi di dollari. La sede dovrebbe restare in Kentucky.

Redazione ImpresaCity

Come anticipato da qualche tempo, il produttore di stampanti Lexmark è divenuto di proprietà di un consorzio cinese per una cifra di 3,6 miliardi di dollari. L'accordo definitivo è stato appena concluso con un gruppo di aziende guidato dal produttore di componenti e materiali di consumo Apex Technology e che comprende anche i fondi Pag Asia Capital e Legend Capital Management.
In base all'intesa, gli acquirenti verseranno 40,5 dollari per azione in contanti punto l'operazione è stata approvata all'unanimità del Consiglio di Amministrazione di Lexmark e rappresenta un premio del 30% in rapporto al recente valore del titolo in Borsa.
Il produttore di stampanti ha indicato che la cessione è il risultato di un approfondito esame di alternative strategiche valutate in partnership con alcuni consulenti esterni, allo scopo di massimizzare il valore per gli azionisti e preservare la reputazione del brand.
In base alle prime indiscrezioni, il consorzio cinese avrebbe l'intenzione di mantenere la sede a Lexington, nel Kentucky punto l'attuale presidente e amministratore delegato, Paul Rolle, dovrebbe continuare a dirigere la società anche dopo la finalizzazione della transazione.
Pubblicato il: 22/04/2016

Tag:

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud