Logo ImpresaCity.it

Emc pronta a sacrificare Documentum sull’altare Dell

Tutte e due le aziende protagoniste di una delle più importanti fusioni nella storia dell' IT cercano di vendere qualche pezzo prima della definitiva integrazione.

Redazione ImpresaCity

Da quando ha annunciato l'intenzione di acquisire Emc nello scorso ottobre, Dell ha avviato un processo destinato a ricavare l'ammontare finanziario utile per realizzare un'operazione stimata a un valore di 67 miliardi di dollari. Per riuscirci, sarebbero pronte alcune cessioni destinate a ottenere almeno 10 miliardi di dollari, per non aggravare l'indebitamento con le banche. Un primo passo in tale direzione è stato ottenuto con la cessione nella componente Dell Services a Ntt Data.
L'altra faccia della medesima strategia riguarderebbe l'azienda acquisita ovvero Emc, la quale, secondo quanto pubblicato da Bloomberg, a propria volta starebbe cercando di realizzare 6 miliardi di dollari alleggerendosi di qualche proprietà.
Il gigante dello storage si sarebbe, in particolare, convinta a vendere Documentum. Specializzata nelle soluzioni di gestione dei contenuti enterprise e del lavoro collaborativo, questa società era stata acquisita nel 2003 per 1,7 miliardi di dollari. All'interno del gruppo Emc, la realtà realizza un giro d'affari al momento stimato intorno ai 600 milioni di dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 11/04/2016

Tag:

Speciali

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito

speciali

Red Hat Open Source Day 2018, l’open source ridisegna il mondo