Logo ImpresaCity.it

Big data, anche Microsoft vuol dire la sua

Lanciata una piattaforma per le analisi avanzate basata sul linguaggio di programmazione R.

Redazione ImpresaCity

Microsoft ha da poco lanciato la propria piattaforma di analisi progettata per il mondo big data. La base è costituita dal linguaggio di programmazione open source R, progettato in modo specifico per le analisi statistiche e le elaborazione di grandi quantità di dati.
Battezzata R Server, la piattaforma è compatibile con Windows e Linux (Red Hat e Suse), così come con il framework Hadoop o con Teradata Db. Il lancio fa seguito all'acquisizione, avvenuta nella primavera del 2015, di Revolution Analytics, fornitore di una distribuzione commerciale di R (Rre, ovvero Revolution R Enterprise, nome conservato per la versione Windows), sulla quale si basa la nuova piattaforma. L'operazione ha permesso a Microsoft di estendere le proprie capacità in termini di analisi avanzate.
R Server supporta un ampio ventaglio di statistiche associate ai big data. È dotata di capacità di modellazione predittiva e di machine learning ed è compatibile con gli script R, consentendo l'esplorazione e la modellazione analitica su grande scala.
La piattaforma è già disponibile per i membri di Microsoft Developer Network e sulla piattaforma DreamSpark, dedicata all'insegnamento superiore. In download viene proposta anche la nuova potenziata versione Microsoft R Open.
Pubblicato il: 11/01/2016

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud