Red Hat si rafforza con Ansible

Acquisita una start up, che ha sviluppato una soluzione automazione della configurazione dei server in ambiente open source.

Cloud
Red Hat ha acquisito Ansible, società specializzata nello sviluppo di soluzioni di automazione It. Integrate nell'offerta del big mondiale dell'open source, le soluzioni rafforzeranno la capacità di supportare gli utenti nella gestione di applicazioni native cloud e transazionali in ambienti ibridi.
Ansible propone una suite software orientata alla logica DevOps, che consente di automatizzare l'implementazione di applicazioni ed è particolarmente focalizzato su OpenStack. Tra le altre cose, il prodotto non necessita di competenze specifiche nella programmazione.
Red Hat avanza tre motivazioni per spiegare l'acquisizione: la semplicità dell'utilizzo di Ansible, la modularità che permette di estendere le funzionalità e, infine il fatto che si tratti di un'offerta interamente open source. Inoltre, fra i fondatori della start up, troviamo manager provenienti proprio dalla società acquirente.
Il costo della transazione non è stato reso pubblico, ma alcune indiscrezioni lasciano credere che si possa trattare di una somma superiore ai 100 milioni di dollari.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Download

Le regole del multicloud

Speciale

Il digitale nella Sanità: nuove frontiere per nuove esigenze

Speciale

L’AI nelle aziende: intelligenza in crescita

Monografia

Cyber Security: l’azienda al sicuro

Calendario Tutto

Giu 30
Più semplice, veloce e sicura: scopri le novità della soluzione di Managed File Transfer GoAnywhere

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter