Logo ImpresaCity.it

Telecom Italia: siglato accordo con i sindacati, 3.000 esuberi

Gli esuberi saranno gestiti con la solidarietà, prepensionamenti e riconversione professionale.

Redazione ImpresaCity

Telecom Italia ha reso noto che è stato siglato con le Organizzazioni Sindacali FISTel-CISL, UILCOM-UIL e UGL Telecomunicazioni, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, l’accordo quadro conclusivo relativo agli interventi sui livelli occupazionali del Gruppo finalizzato all’adeguamento degli organici e alla sostenibilità del costo del lavoro in alcune funzioni aziendali.    
L’intesa raggiunta permetterà di gestire i 3.000 esuberi individuati nel Gruppo attraverso i contratti di solidarietà.
In particolare alle 1.700 eccedenze individuate dall’azienda prevalentemente nelle aree di Staff, nelle Attività di Cross Activities di Open Access e in alcuni ambiti della società Telecom Italia Information Technology, si aggiungono ulteriori 1.300 esuberi riguardanti la Divisione Caring Services. 
Parte degli esuberi saranno gestiti, anche attraverso l’utilizzo della Legge Fornero, con riconversione professionale e interventi sulla produttività. Strumenti che consentiranno di gestire tutti gli esuberi e assicurare la sostenibilità del costo del lavoro salvaguardando, al contempo, l’occupazione.
In particolare, sulla base di quanto previsto dal decreto attuativo della Legge delega n. 183/14 in materia di ammortizzatori sociali, si prevede l’applicazione per un periodo di tre anni  del contratto di solidarietà a 2.800 eccedenze nell’ambito di Telecom Italia e a 200 unità eccedenti nella società Telecom Italia Information Technology.
L’accordo prevede inoltre di applicare l’uscita anticipata e volontaria per 330 lavoratori di Telecom Italia. 



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 08/09/2015

Tag:

Speciali

speciali

Anche i sistemi ICS hanno bisogno di protezione | #icsalsicuro

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation