Logo ImpresaCity.it
Iscrizione Webinar

BEI-Banco Popolare: 400 milioni per le Pmi italiane

Negli ultimi tre anni la finanza della BEI veicolata in Italia attraverso il Banco Popolare è stata di 1,8 miliardi di euro.

Autore: Redazione ImpresaCity

Con due distinti accordi per complessivi 600 milioni di euro, la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il gruppo Banco Popolare hanno rafforzato la collaborazione finalizzata al sostegno dell’economia italiana.
Sono 400 i milioni a favore dei progetti avanzati dalle Pmi (fino a 250 dipendenti) e 200 quelli destinati alle imprese Mid-cap (tra 250 e 3.000 dipendenti).
Alle PMI italiane sono destinati 400 milioni di euro, con impiego di fondi BEI a condizioni di particolare favore. I prestiti sono destinati al finanziamento sia di nuovi investimenti sia di quelli in corso, purché non ancora ultimati.
Gli interventi, relativi ad aziende attive in tutti i settori produttivi (agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi) potranno riguardare l’acquisto, la costruzione, l’ampliamento e la ristrutturazione di fabbricati; l’acquisto di impianti, attrezzature, automezzi o macchinari; le spese, gli oneri accessori e le immobilizzazioni immateriali collegate ai progetti, incluse le spese di ricerca, sviluppo e innovazione; la necessità permanente di capitale circolante legata all’attività operativa.
Banco Popolare fornirà anche risorse proprie alle PMI beneficiarie, facendo così aumentare il plafond complessivamente a disposizione per il supporto del sistema economico italiano.
«La cooperazione con la Banca Europea per gli Investimenti è per noi un costante punto di riferimento nell’ambito del credito alle imprese – sottolinea Maurizio Faroni, direttore generale del Banco Popolare – una collaborazione proficua che, nel corso degli anni, ha permesso di estendere la nostra capacità di affiancare in modo costante le piccole e medie imprese nei loro progetti di consolidamento, sviluppo e crescita».
Pubblicato il: 06/05/2015

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione