Logo ImpresaCity.it

Interrotte le negoziazioni tra Intel e Altera

Le trattative legate alla possibile acquisizione si sarebbero arenate sul valore economico dell'operazione.

Redazione ImpresaCity

Da poco tempo, erano trapelate voci sull'interesse di Intel alla possibile acquisizione di Altera. Il Wall Street Journal aveva avanzato l'ipotesi di un investimento di 9,2 miliardi di euro per assorbire il fabbricante di chip Fpga (circuiti logici programmabili), utilizzati soprattutto nelle reti di telefonia mobile, nella difesa, ma anche nei data center.
Ora, invece, Cnbc ha affermato che le negoziazioni sarebbero terminate, poiché le due società non si sarebbero accordate sul costo dell'operazione.
Secondo un'analista citato da Forbes, la ragione fondamentale che avrebbe spinto Intel a tentare di assicurarsi Altera sarebbe legata alla volontà di proteggere il proprio monopolio sul mercato dei server. Questo potrebbe voler dire che le trattative manterrebbero una minima possibilità di ripresa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 13/04/2015

Tag:

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito