Logo ImpresaCity.it

Confcommercio: situazione ancora difficile per i consumi

Confcommercio su vendite al dettaglio: "Occorrono misure più incisive per ridare fiducia alle famiglie".

Redazione ImpresaCity

"Il dato di settembre delle vendite al dettaglio segnala, come già anticipato dall'ICC, il permanere di una situazione ancora difficile per i consumi. La stagnazione della spesa delle famiglie in termini reali, perdurante ormai da mesi, difficilmente può essere letta come il preludio di un'imminente ripresa. Infatti, nei primi nove mesi del 2014 il calo dei consumi, al netto della componente relativa ai prezzi, è prossimo all'1,5%". E' il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat secondo cui le vendite al dettaglio di settembre hanno segnato un calo dello 0,1% congiunturale e dello 0,5% tendenziale. Si tratta di dati negativi, che se non altro frenano la caduta registrata ad agosto, quando la contrazione era stata pari allo 0,2% su base congiunturale e del 3% su base annua.
Nella media del trimestre luglio-settembre 2014, l'indice mostra una flessione dello 0,6% rispetto ai tre mesi precedenti. Nel confronto con agosto 2014, le vendite segnano un aumento per i prodotti alimentari (+0,3%) e una diminuzione per quelli non alimentari (-0,3%). Rispetto a settembre 2013, l'indice del valore delle vendite di prodotti alimentari resta invariato, mentre quello dei prodotti non alimentari diminuisce dello 0,9%.
"In questa situazione occorrerebbero misure più incisive di quelle attuate fino ad oggi per ridare fiducia alle famiglie e stimolo ai consumi e tentare di avviare quella ripresa del sistema attesa ormai da tempo" conclude Confcommercio.
Pubblicato il: 26/11/2014

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud