Logo ImpresaCity.it

Surface 3, il tablet che sembra un notebook

L’ultima versione del dispositivo mobile di Microsoft sposta decisamente il tiro verso l’uso professionale, con processori Intel e schermo a 12 pollici.

Redazione Impresa City

Le vendite fin qui non esaltanti hanno convinto Microsoft a rivedere il posizionamento della gamma di tablet Surface. Andando, fra l’altro, in controtendenza, visto che la nuova versione 3 punta sul formato Xl, mentre il mercato sembra andare più verso una riduzione delle dimensioni.
Lo schermo a 12 pollici, la penna, processori potenti della gamma Intel (i3, 5 o 7) e Windows 8,1 sono gli ingredienti primari per attrarre i professionisti in cerca di produttività e performance. Inoltre, Surface Pro 3 pesa solo 800 grammi, è sottilissimo (9,1 mm). Di fatto, il tablet si propone di rimpiazzare gli attuali notebook in molti contesti, soprattutto se ci riferiamo a prodotti ultraleggeri, come i MacBook Air di Apple, i Chromebook o gli Utlra Pc. Ma anche Il Galaxy Note Pro di Samsung ha uno schermo da 12,2 pollici e si rivolge al medesimo target. Microsoft aggiunge come argomento l’integrazione nativa della suite Office e punta molto anche sull’uso della penna, che accentua caratteristiche come il riconoscimento della scrittura, l’interazione con OneNote, ma anche il disegno di riquadri per copiare contenuti. Inoltre, è possibile attivare il dispositivo a distanza solo usando la penna.
In compenso, la tastiera tradizionale, sempre applicabile al tablet con agganci magnetici, non è fornita di serie. Quindi, al costo indicativo minimo di 799 dollari (per un prodotto con processore i3, 4 Gb di Ram e 64 Gb di storage), vanno aggiunti i 129 dollari della tastiera, per chi la desidera. La disponibilità in Italia è prevista dopo le vacanze estive.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 23/05/2014

Tag:

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola