▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Il RENTRI, il nuovo sistema per la tracciabilità dei rifiuti in Italia

Il RENTRI è lo strumento su cui il Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica fonda il sistema di tracciabilità dei rifiuti e prevede la digitalizzazione dei documenti relativi alla movimentazione e al trasporto dei rifiuti.

Trasformazione Digitale

Il Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI) è un nuovo sistema digitale istituito dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica per la gestione e il controllo della movimentazione dei rifiuti in Italia. È entrato in vigore il 15 giugno 2023 e rappresenta un passo importante verso una maggiore trasparenza e tracciabilità nel settore dei rifiuti.

Obiettivi del RENTRI:

  • Contrastare l'evasione fiscale e l'abbandono dei rifiuti: Il RENTRI mira a ridurre l'evasione fiscale nel settore dei rifiuti e a contrastare il fenomeno dell'abbandono incontrollato dei rifiuti sul territorio.
  • Migliorare l'efficienza e la trasparenza: Il sistema digitale consente di tracciare in modo efficiente e trasparente la movimentazione dei rifiuti, dalla loro produzione allo smaltimento finale.
  • Favorire la raccolta differenziata e il riciclo: Il RENTRI incentiva la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti, promuovendo un modello di economia circolare.

Come funziona il RENTRI:

  • Obbligo di iscrizione: Le imprese e gli enti che producono, trasportano, commerciano o smaltiscono rifiuti sono obbligati ad iscriversi al RENTRI.
  • Registrazione dei dati: I soggetti iscritti sono tenuti a registrare nel RENTRI i dati relativi alla movimentazione dei rifiuti, utilizzando formulari elettronici specifici.
  • Controlli e sanzioni: Le autorità competenti possono effettuare controlli per verificare il corretto adempimento degli obblighi previsti dal RENTRI. In caso di violazioni, sono previste sanzioni amministrative.

Vantaggi del RENTRI:

  • Maggiore controllo e prevenzione degli illeciti: Il RENTRI permette un controllo più efficace della movimentazione dei rifiuti e contribuisce a prevenire illeciti come il traffico illegale di rifiuti e lo smaltimento incontrollato.
  • Trasparenza e tracciabilità: Il sistema digitale garantisce una maggiore trasparenza nella gestione dei rifiuti, consentendo di tracciare in modo preciso il loro percorso.
  • Promozione dell'economia circolare: Il RENTRI incentiva la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti, favorendo un modello di economia circolare più sostenibile.

L'introduzione del RENTRI rappresenta un cambiamento significativo per il settore dei rifiuti in Italia. Le imprese e gli enti dovranno adattarsi al nuovo sistema digitale e adempiere agli obblighi previsti. Il RENTRI, tuttavia, ha il potenziale di migliorare significativamente l'efficienza, la trasparenza e la sostenibilità del settore dei rifiuti in Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter