Logo ImpresaCity.it

Gli utenti mobili prediligono messaging e social media

Gli analisti di Flurry hanno monitorato le tipologie di applicazioni più utilizzate sugli smartphone. La comunicazione precede utility e intrattenimento.

Redazione Impresa City

Dagli analisti di Flurry arriva un’analisi globale sul mercato della telefonia mobile, basato sul monitoraggio di circa 1,2 miliardi di smartphone al mese, con la registrazione di 3,5 miliardi di sessioni di utilizzo di applicazioni al giorno.
Nel 2013, a livello globale, si è registrato un incremento del 115% (rispetto all’anno precedente) nella fruizione di applicazioni mobili. Tutte le categorie hanno evidenziato un segno largamente positivo, ma a staccarsi decisamente dalla media sono state soprattutto le app legate allo scambio di messaggi e ai social media, con un’ascesa addirittura del 203%. Strumenti come WhatsApp, Skype, Viber, WeChat o Line sono più o meno onnipresenti sui dispositivi degli utenti finali e possono vantare anche centinaia di milioni di installazioni a livello globale. Discorso analogo può essere fatto per Facebook e Twitter, ma anche per Instagram (anch’essa proprietà di Facebook) e per SnapChat (che invece resiste per ora nell’indipendenza).
Sopra la media generale anche gli strumenti di utilità e produttività individuale, mentre a una cera distanza seguono musica, intrattenimento, shopping e giochi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 14/01/2014

Tag:

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito