Cohesity DataHawk, la nuova protezione dato-centrica

La nuova offerta SaaS di Cohesity combina funzionalità di scansione delle minacce, intelligence, classificazione dei dati e cyber vaulting con l’obiettivo di proteggere i dati aziendali, ripristinandoli velocemente in caso di attacco. Fondamentale l’integrazione con le tecnologie di tanti vendor di riferimento nel mercato della cybersecurity, realtà che con Cohesity hanno creato la nuova Data Security Alliance

Sicurezza

In tutto il mondo nel 2021 si sono verificati oltre 600 milioni gli attacchi ransomware, il doppio rispetto al 2020. Il dato, reso noto da IDC, mostra con evidenza uno scenario drammatico, in cui le aziende sono chiamate a mettere in atto strategie di difesa sempre più efficaci per contrastare minacce che, oltre a ledere la loro reputazione, comportano pesanti perdite economiche. Secondo una recente analisi di Sophos, il costo medio per il recupero di dati attaccati da un ransomware si aggira, infatti, attorno ai 2 milioni di dollari, una cifra su cui pesano gli oltre 270 giorni indispensabili per il ripristino. “Oggi i dati sono estremamente vulnerabili e la gestione della loro protezione troppo complessa: una situazione risolvibile solo applicando un approccio olistico, capace di mettere i dati al centro delle logiche di sicurezza e fare leva sulle migliori tecnologie disponibili” afferma Albert Zammar, Regional Director Southern Europe di Cohesity, presentando la nuova Data Security Alliance, un’alleanza nata dalla combinazione delle migliori soluzioni di aziende di riferimento nel settore della cybersecurity con l’esperienza di Cohesity in materia di protezione e gestione dei dati. I partner di questo ecosistema includono ad oggi BigID, Cisco, CrowdStrike, CyberArk, Palo Alto Networks, Securonix, Splunk e Tenable, cui vanno aggiunti i nuovi rapporti di consulenza sulla sicurezza stretti con Mandiant e PWC. “Una lista destinata ad allungarsi con l’ingresso di ulteriori vendor, con cui abbiamo intenzione di integrarci per continuare ad arricchire Cohesity DataHawk, la nostra nuova piattaforma olistica, annunciata in questi giorni” spiega Zammar.Albert Zammar, Regional Director Southern Europe di Cohesity

Basata sull’integrazione delle tecnologie dell’alliance e di Cohesity, DataHawk è una soluzione Software as a Service (SaaS) che punta a mettere in sicurezza il maggiore patrimonio delle aziende, aiutandole a proteggere, classificare e ripristinare i dati in caso di attacco o ransomware. Tre sono, infatti le funzionalità di base di questa piattaforma: Threat scanning & detection; Intelligent Data classification e Cyber vaulting & resiliency.

Per quanto riguarda la prima funzionalità, DataHawk non solo incorpora un motore di rilevamento dei ransomware basato sul deep learning, ma fornisce anche una protezione intelligente dalle minacce con una scansione rapida delle anomalie e di altri indicatori d’attacco. La soluzione integra, tra l’altro, tutta una serie di feed di minacce IOC (Indicators of Compromise) altamente curati e gestiti, quotidianamente aggiornati. Per quanto concerne l’Intelligent Data classification, DataHawk sfrutta, invece, la tecnologia di classificazione di BigID per scoprire e classificare accuratamente grandi insiemi di dati, aiutare a minimizzare il rischio, migliorare la postura di sicurezza e comprendere l’impatto di un attacco. I clienti possono, così, risparmiare tempo nella ricerca di falsi positivi e arrivare a una risoluzione più rapida grazie a oltre 200 classificatori integrati e algoritmi basati sul Machine Learning in grado di analizzare, etichettare, categorizzare e classificare i set di dati. Infine, per quanto riguarda il Cyber vaulting & resiliency, DataHawk mette a disposizione Cohesity FortKnox, che garantisce la protezione di una copia offsite dei dati grazie a un servizio di cyber vaulting basato su cloud. In questo modo i dati sono tenuti al riparo dai cybercriminali attraverso un virtual air gap. In caso di necessità, tutti i dati archiviati possono essere recuperati in qualsiasi momento dal cloud vault gestito da Cohesity e riportati alla posizione originaria o su postazioni alternative, compreso il cloud pubblico.

La soluzione sarà disponibile dall’inizio del 2023 e andrà ad aggiungersi al portfolio SaaS gestito da Cohesity e ospitato su Aws, cloud provider a cui potranno presto affiancarsi altre realtà con cui il vendor ha già in essere collaborazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter