Prezzi alla produzione industria: a settembre +2,8% su mese, +41,8% su anno

Sulla dinamica dei prezzi alla produzione dell’industria continuano a pesare i rialzi sul mercato interno dei prezzi della fornitura di energia elettrica e gas, mentre un effetto di contenimento deriva dai prezzi di coke e prodotti petroliferi raffinati, favorevolmente condizionati dai ribassi delle quotazioni petrolifere.

Mercato e Lavoro

A settembre 2022 i prezzi alla produzione dell’industria aumentano del 2,8% su base mensile e del 41,8% su base annua (era +40,1% ad agosto). Lo riporta l'Istat.

Sul mercato interno i prezzi crescono del 3,5% rispetto ad agosto e del 53,0% su base annua (da +50,5% del mese precedente). Al netto del comparto energetico, i prezzi registrano un incremento molto meno marcato sia a livello congiunturale (+0,8%) sia a livello tendenziale (+12,6%).

Sul mercato estero la crescita congiunturale dei prezzi è modesta (+0,3%), sintesi di incrementi contenuti per entrambe le aree, euro (+0,2%) e non euro (+0,4%); su base annua, i prezzi crescono dell’11,9% (+11,4% area euro, +12,3% area non euro).

Nella media del terzo trimestre, rispetto al precedente, i prezzi alla produzione dell’industria crescono del 9,0% (+11,3% mercato interno, +1,6% mercato estero).

A settembre 2022, si registrano incrementi tendenziali per tutti i settori manifatturieri su tutti e tre mercati di riferimento; i più marcati riguardano prodotti chimici (+24,5% mercato interno, +24,3% area euro, +28,9% area non euro), coke e prodotti petroliferi raffinati (+26,1% mercato interno, +24,4% area non euro), industria del legno, della carta e stampa (+18,3% mercato interno, +25,2% area euro, +20,1% area non euro) e articoli in gomma e materie plastiche (+19,5% mercato interno, +15,7% per entrambe le aree, euro e non euro). Sul mercato interno, la crescita su base annua dei prezzi dei settori delle attività estrattive e della fornitura di energia elettrica e gas si conferma molto elevata (rispettivamente +216,4% e +167,6%).

A settembre 2022 i prezzi alla produzione delle costruzioni per “Edifici residenziali e non residenziali” crescono dello 0,6% su base mensile e dell’8,4% su base annua. I prezzi di “Strade e Ferrovie” aumentano dello 0,3% in termini congiunturali e dell’8,9% in termini tendenziali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter