ServiceNow, il valore dei workflow

Filippo Giannelli, Country Manager della filiale italiana del colosso dei workflow digitali, illustra le novità della release Tokio della Now Platform

Trasformazione Digitale

Arriva allo scoccare dell’autunno. Puntuale come ogni semestre, ServiceNow rende disponibile una nuova versione della propria piattaforma di riferimento per i workflow digitali, la Now Platform. E altrettanto puntualmente, la denominazione della release segue l’alternanza tra Vecchio e Nuovo mondo: se nella scorsa primavera si trattava di San Diego, questa volta ci si trova a Tokio.

Valore in primo piano

Ci siamo concentrati su quelli che sono oggi i maggiori punti di attenzione dei nostri clienti, come in primo luogo la gestione dei talenti nel nuovo scenario del lavoro ibrido, ovvero come attrarli, assumerli e farli rimanere in azienda”, esordisce Filippo Giannelli, Country Manager di ServiceNow Italia, nell’illustrare con ImpresaCity le caratteristiche di Tokio, sottolineando che “la nuova release punta molto su come mantenere il più possibile ‘engaged’ le persone in azienda”.

Ma non solo: la nuova release affronta anche “la pressione sui costi dei prodotti e servizi, che sta portando a problemi sulle supply chain, senza naturalmente dimenticare le nuove sfide alla security”, prosegue Giannelli, spiegando che “l’intera piattaforma intende sempre più aiutare le aziende a navigare in un ambito di crescente complessità, concentrandosi sul valore invece che sul processo in sé”.

La strategia di continuo affinamento della Now Platform con nuove release ogni sei mesi continua a rivelarsi premiante per ServiceNow, che ha ormai superato la soglia dei 17mila dipendenti a livello mondiale, con risultati record: nel secondo trimestre dell’anno fiscale, ha superato i 1750 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 24% anno su anno (addirittura del 29,5% in valuta costante), e “l’Italia rispecchia fedelmente questo andamento a livello di risultati, ma anche come assunzioni che si mantengono su un ritmo di crescita del 25-30%”, fa notare Giannelli.


Filippo Giannelli, Country Manager di ServiceNow Italia

Accelerare la trasformazione

Venendo a esaminare da vicino le novità della nuova release della Now Platform, che è già disponibile, Tokio abilita un maggior valore dagli investimenti tecnologici per CFO, COO e team che si occupano di sostenibilità, semplificando le supply chain, automatizzando la gestione degli asset e fornendo dati di sostenibilità verificabili e di livello per gli investitori.

Nel dettaglio, con l’Enterprise Asset Management (EAM) si automatizza l'intero ciclo di vita degli asset aziendali fisici, dalla pianificazione delle attività al pensionamento dei dipendenti, in settori come la sanità, i servizi finanziari, la vendita al dettaglio, la produzione e il settore pubblico. La soluzione aiuta a ridurre i costi, attenua i rischi e migliora la pianificazione strategica con visibilità sull'intero patrimonio aziendale. Inoltre, ottimizza i livelli di inventario per l'azienda e gestisce i magazzini in modo efficiente per sfruttare al meglio le risorse esistenti e massimizzarle.

Con il Supplier Lifecycle Management (SLM), si consente alle aziende di trasformare le attività tradizionalmente ad alto impegno dei fornitori che si svolgono tramite e-mail e fogli di calcolo in moderne esperienze digitali, permettendo ai team di ridurre i costi operativi e riorientare i talenti sulla costruzione di una base di fornitura più resiliente, diversificata e di alta qualità. Grazie a SLM, i fornitori sfruttano le esperienze self-service per ottenere aiuto, indirizzando le richieste comuni ai rispettivi team.

Inoltre, nuove funzionalità di Environmental, Social, and Governance (ESG) Management consentono alle aziende di stabilire e documentare obiettivi ESG e KPI, monitorare le prestazioni, raccogliere e convalidare dati pronti per l'audit e creare insight in linea con i principali framework di reporting ESG, in un'unica soluzione end-to-end. Le funzionalità chiave includono la contabilità del carbonio per calcolare le emissioni di gas serra (GHG) e una user experience innovativa che aiuta le aziende a soddisfare in modo efficiente le crescenti richieste di dati ESG.


Priorità alle persone

Non solo: la release Tokyo aiuta le aziende a dare ancora maggiore priorità alle persone, con nuovi strumenti che promuovono lo sviluppo e la fidelizzazione dei talenti e quindi vanno a vantaggio dell'azienda in generale. In primo luogo, Manager Hub affronta le maggiori paure dei manager, come il burnout e l'intensificarsi della pressione per mantenere i dipendenti felici e coinvolti all’interno dei team. Disponibile tramite desktop e dispositivi mobili di Employee Center, Manager Hub offre ai manager un unico punto per stabilire e rivedere i percorsi dei dipendenti e rispondere alle richieste fornendo al contempo risorse e formazione personalizzate per aiutare i manager a crescere come leader.

Vi è poi Admin Center, parte di ServiceNow Impact, che consente agli amministratori di sistema di scoprire, installare e configurare facilmente le soluzioni ServiceNow attraverso un'esperienza self-service. Il nuovo Adoption Blueprint abilita un'esperienza guidata che offre agli amministratori consigli sulle applicazioni in base alla maturità delle istanze, maggiore visibilità sui diritti delle applicazioni e installazione e configurazione delle applicazioni più semplici, il tutto attraverso la propria applicazione interna.

Sicurezza in primo piano

Infine, lato sicurezza, ServiceNow Vault protegge le applicazioni critiche per l'azienda utilizzando una serie di controlli di sicurezza e privacy della piattaforma premium. Utilizzando una gestione flessibile delle chiavi e la data clarification per favorire l'anonimizzazione dei dati, Vault consente alle organizzazioni di proteggere i dati riservati e sensibili e aumentare la conformità normativa attraverso la crittografia della piattaforma nativa. Vault consente inoltre alle organizzazioni di rafforzare la propria postura di sicurezza della piattaforma semplificando la gestione e la protezione delle credenziali, oltre a convalidare l'autenticità e l'integrità del codice distribuito al server MID garantendo l'assenza di attività dannose.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter