Startup italiane: 7 su 10 fatturano meno di 100.000 € ma prevedono crescita bilanci e assunzioni

Il 70,9% dei rispondenti (+12,7% rispetto al 2017) ha chiuso l’ultimo bilancio a meno di 100.000€, ma il 68,1% dei rispondenti è ottimista verso la possibilità di chiudere in crescita di fatturato di almeno il 5% e il 18% si aspetta addirittura un +50% nel prossimo bilancio.

Mercato e Lavoro
I due anni di pandemia hanno inevitabilmente trasformato il panorama delle startup italiane, che si sono però dimostrate resilienti e propositive nei confronti del futuro prossimo. Rispetto ad un’analoga survey svolta 5 anni fa, il 2021 ha evidenziato un calo i fatturati medi e uno spostamento dal B2B al B2C, ma per la maggior parte delle nuove realtà imprenditoriali il 2022 sarà già l’anno della ripresa, al netto delle persistenti difficoltà nell’accesso al credito.
Queste alcune delle evidenze emerse dalle ricerche presentate da InnovUp, Camera di Commercio di Milano, Monza Lodi e Brianza e Associazione Startup Turismo durante l’evento “Le startup italiane dopo il Covid19: dati e storie di resilienza”.
Secondo la ricerca “L’identikit delle startup italiane dopo il Covid-19” condotta da InnovUp, l’81,4% delle startup intervistate si colloca tra la fase di pre seed e post seed, e il 70,9% dichiara di aver raccolto meno di € 100.000. Le maggiori difficoltà riscontrate sono la mancanza di reale interesse degli investitori o la difficoltà nel finalizzare il closing, che portano il 41,8% dei rispondenti a dichiarare la mancanza di liquidità come principale punto di debolezza.
Il 54,1% dei rispondenti dichiara di essere intenzionato ad assumere nei prossimi mesi un numero considerevole di risorse umane, mentre il 40,4% delle aziende innovative manterrà invariato il numero di dipendenti (una razionalizzazione dell’organico è invece prevista dal solo 5,7%).
Incrociando la variazione delle risorse umane con quella del fatturato delle imprese innovative che hanno partecipato all’indagine, si può notare come minore è il fatturato dell’impresa, maggiore è la tendenza alla riduzione del numero dei dipendenti, mentre la crescita, sebbene tendenziale, si registri maggiormente nelle realtà che hanno registrato un fatturato da 500.000€ in su.
La precedente survey (condotta nel 2017) ha permesso un confronto tra la tipologia di clienti a cui si rivolgeva la propria impresa innovativa allora e le informazioni raccolte nel 2021.  I dati mostrano uno spostamento significativo dal B2B (-8,2% dal 2017 al 2021) al B2C (+7,2% dal 2017 al 2021), lasciando pressoché invariato il B2B2C (-0,7% dal 2017 al 2021): è l’effetto della pandemia sull’eCommerce, che ha registrato un +45% in Italia nel 2020 (a causa dei lockdown) e secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm - Politecnico di Milano raggiungerà i 45,9 miliardi nel 2022.
La criticità maggiore riguarda ancora l’accesso al credito, mentre esiste una maggiore propensione in ambito di capitale raccolto da parte dei finanziatori (Equity).  Su questo tema, l’aspetto nettamente più complesso  si riscontra nell’incontro di investitori realmente interessanti (60,2% dei rispondenti), seguito dalla fatica a finalizzare l’investimento (30,5%), dal concordare sulla valutazione della startup o sulla percentuale di partecipazione del capitale del nuovo investitore (25,6%) e dal concordare sulla governance societaria all’ingresso del nuovo socio (13,4%).
Cala il fatturato complessivo delle aziende nell’ultimo esercizio: il 70,9% dei rispondenti (+12,7% rispetto al 2017) ha chiuso a meno di 100.000€. La pandemia, in questo caso, ha modificato le tempistiche di sviluppo e di immissione dei nuovi prodotti e servizi sul mercato, spostando molto probabilmente le attività sulla ricerca e sviluppo. Ne sono indice le prospettive di crescita positive: il 68,1% dei rispondenti infatti è ottimista verso la possibilità di chiudere in crescita di fatturato di almeno il 5% e il 18% si aspetta addirittura un +50% nel prossimo bilancio.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter