Dal 2 dicembre le richieste di contributi per discoteche, palestre e cinema

Disponibili 140 milioni per attività rimaste chiuse durante emergenza Covid.

Mercato e Lavoro
A partire dal 2 dicembre e fino al 21 dicembre 2021 le attività rimaste chiuse durante l'emergenza Covid, come discoteche, sale da ballo, palestre, cinema e teatri, potranno richiedere all’Agenzia delle Entrate i contributi a fondo perduto previsti dal decreto Sostegni bis.
Si tratta di uno strumento speciale che mette a disposizione 140 milioni di euro per supportare quelle categorie e attività che hanno pagato il prezzo più alto a causa delle misure restrittive adottate durante questo periodo.In particolare, tutte le attività ammesse alla misura potranno ricevere fino a 12 mila euro, mentre per le discoteche e le sale da ballo il contributo può aumentare fino a 37 mila euro in considerazione della quota di 20 milioni di euro dedicata appositamente nel fondo istituito dal Ministero.
Queste risorse sono inoltre aggiuntive rispetto ai contributi già previsti per le attività d'impresa e professioni nei decreti Ristori e Sostegni.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter