Falconara Marittima: contributi a fondo perduto per le nuove attività

I contributi di 1.500 euro saranno riconosciuti a chi apre un’attività nei centri storici, quelli di mille euro per le attività avviate nelle altre zone del territorio fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Mercato e Lavoro
Tornano i contributi a fondo perduto di 1.000 e 1.500 euro per le nuove attività che aprono sul territorio falconarese. L’Amministrazione Comunale di Falconara, confermando un’iniziativa già lanciata gli scorsi anni, intende così incentivare l’arrivo di imprese per arricchire il tessuto economico cittadino.
Possono partecipare al bando imprenditori italiani o comunitari che abbiano aperto, tra il 01 ottobre 2020 ed il 31 agosto 2021, esercizi di vicinato, esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e imprese che esercitano l’attività di artigianato artistico, l'attività di servizio alla persona e attività artigianali di piccola produzione e vendita che hanno rapporto diretto con l’utenza residenziale.
Le domande devono essere firmate digitalmente e spedite esclusivamente all'indirizzo PEC del Comune di Falconara Marittima: comune.falconara.protocollo@emarche.it. Data di scadenza: 01-10-2021.
Il bando completo è disponibile a questo link.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Download

Le regole del multicloud

Speciale

Il digitale nella Sanità: nuove frontiere per nuove esigenze

Speciale

L’AI nelle aziende: intelligenza in crescita

Monografia

Cyber Security: l’azienda al sicuro

Calendario Tutto

Giu 30
Più semplice, veloce e sicura: scopri le novità della soluzione di Managed File Transfer GoAnywhere

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter