Livorno: contributi per giovani start up e digitale

A settembre parte il bando a sostegno dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico e digitale delle micro e piccole imprese e a sostegno delle start up giovanili. Le risorse a disposizione ammonteranno a 200mila euro.

Mercato e Lavoro
Ammontano a 200mila euro le risorse  che il Comune di Livorno mette a disposizione per il sostegno all'innovazione e allo sviluppo tecnologico e digitale delle Micro e Piccole imprese (MPI), dei liberi professionisti con partita Iva e dello start up giovanile.
La Giunta comunale, nella seduta di questa mattina, ha approvato gli indirizzi per l'adozione del nuovo bando che sarà pubblicato nel mese di settembre subito dopo la presentazione in un webinar il 22 settembre prossimo.
“Con questo nuovo provvedimento l'Amministrazione Comunale prosegue  l'azione di sostegno economico all'innovazione digitale del nostro sistema di impresa - sottolinea l'assessore al Lavoro e allo Sviluppo Economico Gianfranco Simoncini che ha proposto la delibera in Giunta – fondamentale per affrontare le sfide dell'oggi. Nel corso degli ultimi due anni e con questo nuovo bando, siamo riusciti a mettere a disposizione di imprese e professionisti circa 2milioni di euro per l'innovazione. La risposta delle imprese è stata molto positiva, utilizzando tutte le risorse disponibili ed in qualche caso portando l'Amministrazione  a dover trovare risorse aggiuntive, fatto che dimostra il dinamismo di buona parte del nostro sistema imprenditoriale e professionale".
Nel bando è inoltre previsto il riconoscimento di premialità sia per le imprese giovanili sia per quegli interventi innovativi che favoriscano l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate.  
“Una decisione che rappresenta un incoraggiamento che  intendiamo dare verso il coraggio di giovani che si mettono alla prova nel fare impresa e verso l'esigenza di favorire l'accesso al lavoro dei soggetti più deboli” afferma ancora Simoncini.
Gli interventi ammessi a contributo dovranno essere caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico, innovativo e digitale e riguardare investimenti realizzati e localizzati nel territorio del Comune di Livorno. Saranno ammesse esclusivamente le spese sostenute a partire dalla data di pubblicazione del bando, regolarmente fatturate e pagate alla data di presentazione della domanda.
Per ciascuna impresa beneficiaria il contributo, a fondo perduto, potrà arrivare a coprire fino al 60% delle spese ammissibili, incrementabile  al 70% in caso del riconoscimento di premialità e comunque fino a un importo massimo di 10mila euro.
Il bando resterà aperto fino ad esaurimento risorse e comunque entro e non oltre il 9 dicembre 2021, con facoltà di finanziamento di eventuali domande inserite in lista d'attesa.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori