Il parere di Reevo

Risponde Salvatore Giannetto, Presidente di Reevo

Quali sono oggi, secondo la vostra percezione, le principali esigenze delle imprese nel rivolgersi a un fornitore di servizi data center?
Il 2020, e anche questi primi mesi del 2021, ha visto un’accelerazione dei processi di digitalizzazione e la consacrazione definitiva del cloud, dei servizi as-a-service e, di conseguenza, dei data center, come leve fondamentali per garantire la continuità di business in un contesto rappresentato da smart working, limiti operativi imposti ai team IT, incremento dei cyber attacchi e aumento esponenziale dei dati. Le esigenze che oggi spingono le imprese a rivolgersi a un provider che eroga servizi di data center sono legate ai vantaggi che il cloud offre: maggiore flessibilità, elevata scalabilità, riduzione dei costi, anche in termini di formazione costante delle risorse interne, aumento della sicurezza dei dati, limitazione dei tempi di inattività e compliance garantita.  

Con quali strutture e offerte rispondete a queste esigenze? 
Reevo risponde efficacemente a queste crescenti necessità erogando i propri servizi attraverso un’infrastruttura di proprietà all’interno di tre data center 100% italiani e Tier 4, certificati secondo i più alti standard qualitativi e di sicurezza; ciò significa un uptime mai sceso al di sotto del 100%, e questo è uno degli elementi che ci permette di poter offrire per le aziende più esigenti uno Sla garantito al 100%; altre caratteristiche fondamentali dei nostri data center sono gli oltre 100Gbit/s con accesso diretto al Mix; Iso 9001, Iso 27001, Iso 14001, Ansi-Tia 942; condizionamento n+n; 11mw elettrici e ups configurati in 2n; 100% energia rinnovabile. 

In generale, oggi, un’azienda che voglia definire un percorso di digital transformation non può prescindere dall’adozione di soluzioni cloud e da una riprogettazione dei data center esistenti. Può essere opportuno sostituire gli apparati, ripensarne l’architettura, rivedere la connettività, la sicurezza e la ridondanza, o ripensarne la gestione e i processi di intervento e manutenzione.  ReeVo offre ai propri partner un’ampia gamma di servizi cloud as a service, comprendendo anche soluzioni di cybersecurity evoluta, per garantire una risposta efficiente e pronta alle richieste di mercato.

Entrando più nel dettaglio, Reevo eroga servizi IaaS a garanzia della continuità operativa, delle performance e della sicurezza dei dati e delle infrastrutture che li ospitano; servizi di backup e disaster recovery; cloud storage e file sync&share per consentire la condivisione e l’archiviazione dei dati nel rispetto delle policy di sicurezza del cliente.  In ambito cybersecurity, servizi di SOC as a Service, per il costante monitoraggio dell’infrastruttura tramite un’analisi preventiva delle minacce e la correlazione degli eventi; cybersecure network, per mettere in sicurezza anche la rete aziendale; vulnerability management, per l’individuazione di possibili vulnerabilità sfruttabili dal cybercrime per l’accesso ai sistemi; servizi di web application firewall, email security gateway e next generation firewall per proteggere tutti i punti di ingresso ai dati aziendali, agli applicativi ed alle infrastrutture IT.

I servizi di hybrid cloud dedicated system e hybrid cloud storage rispondono all’esigenza da parte delle aziende di avere un ambiente fisico protetto e gestito, ma soprattutto scalabile direttamente in cloud, mentre i servizi di business continuity desk offrono continuità operativa alle imprese che, in caso di incidente, possono continuare a lavorare all’interno del data center, in massima sicurezza. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter