Istat: diminuiscono i posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi

Nel quarto trimestre 2020 il tasso di posti vacanti destagionalizzato è pari all’ 1,0% nel complesso delle attività economiche.

Mercato e Lavoro
L’Istat ha rende disponibili le stime preliminari del tasso di posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi riferite a tutte le imprese con dipendenti.
Nel quarto trimestre 2020, il tasso di posti vacanti destagionalizzato – per il totale delle imprese con dipendenti – si attesta all’1,0%, mostrando una decrescita rispetto al trimestre precedente di 0,1 punti percentuali. Nello specifico, sia nell’industria sia nei servizi si osserva un decremento di pari entità, con tassi che si attestano, rispettivamente, allo 0,9% e all’1,0%.
Nelle imprese con almeno 10 dipendenti, il tasso di posti vacanti rimane stabile nel totale economia, ma anche nei settori dell’industria e dei servizi.
I posti vacanti si riferiscono alle ricerche di personale che, alla data di riferimento (l’ultimo giorno del trimestre), sono iniziate e non ancora concluse. In altre parole, i posti di lavoro retribuiti (nuovi o già esistenti, purché liberi o in procinto di liberarsi) per i quali il datore di lavoro cerca attivamente al di fuori dell’impresa un candidato adatto ed è disposto a fare sforzi supplementari per trovarlo.
Il tasso di posti vacanti è il rapporto percentuale fra il numero di posti vacanti e la somma di questi ultimi con le posizioni lavorative occupate. Tale indicatore può fornire informazioni utili per interpretare l’andamento congiunturale del mercato del lavoro, dando segnali anticipatori sul numero di posizioni lavorative occupate.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori