Pure Storage abilita la Modern Data Experience nei clienti italiani

Il vendor promuove l'innovazione e la crescita di clienti italiani nei settori finance, telco e dell'industria.  Nominato il nuovo country manager Mauro Solimene che guiderà il cammino di crescita della filiale nel nostro paese

Trasformazione Digitale Cloud
Va veloce il cammino di crescita di Pure Storage: il vendor specializzato nello storage-as-a-service per un mondo multi-cloud è impegnato nel fornire una risposta concreta alle esigenze dei clienti registrando una crescita continua in differenti settori verticali come quello bancario, retail, industriale e delle telecomunicazioni grazie alla propria tecnologia innovativa e alle soluzioni su misura rese disponibili attraverso un modello di consumo flessibile.
purestorageSi corre a doppia cifra
Come annunciato in occasione dei risultati del secondo trimestre dell'anno fiscale 2021, a livello internazionale Pure ha segnato una crescita del 20% nonostante le condizioni di mercato molto difficili. Nell'area Emea, secondo i dati del Q2 2020 Enterprise Storage Tracker dell’analista IDC, Pure è cresciuta dell'8,4%, contro lo 0,6% di crescita complessiva dell'intero mercato. Un risultato guidato dalla richiesta espressa dai clienti a favore di tecnologie semplici da implementare e gestire, affidabile e flessibile da fruire.

Il nuovo timoniere italiano
E oggi alla guida della filiale italiana c’è  un nuovo country manager: si tratta di Mauro Solimene, una lunga militanza nel settore, che ha così commentato la nomina: "Sono entusiasta di essere entrato a far parte di Pure, una società innovativa che guarda al futuro. La tecnologia Pure è semplice, offre possibilità di scelta ai clienti e li aiuta a innovare. Non vedo l'ora di poter continuare ad assistere i nostri clienti nelle loro iniziative di digital transformation". Commentando l'attuale scenario di business, James Petter, VP, International ha affermato: "Ci stiamo muovendo in una situazione globale che non ha precedenti e sono incredibilmente orgoglioso dei nostri team che continuano a produrre ottimi risultati che supportano i nostri clienti. In Italia stiamo registrando una risposta positiva dal mercato verso il nostro focus sulla Modern Data Experience aiutando i clienti ad estrarre il più elevato valore possibile dai loro dati". 

L'esperienza dei clienti italiani
Intesa Sanpaolo, AFV Beltrame Group, Clouditalia, Emmelibri sono alcuni dei clienti che hanno fatto una scelta Pure Storage nel Belpaese.
Intesa Sanpaolo, uno dei principali gruppi bancari italiani, ha adottato le soluzioni Pure per accelerare il proprio percorso di trasformazione digitale e introdurre nel sistema IT della banca superiori livelli di efficienza, resilienza e velocità: "I tre vantaggi decisivi di Pure Storage per il nostro Gruppo sono resilienza, velocità ed efficienza. Il sistema vanta un design eccellente, e i suoi livelli elevati di prestazioni e facilità d'uso non solo agevolano le attività del day-by-day ma anche l'analisi delle applicazioni", ha sottolineato Nicola Carotti, Head of Cloud and IT Collaboration di Intesa Sanpaolo.
AFV Beltrame Group è molto noto nel settore siderurgico. Dopo aver adottato la tecnologia Pure integrandola con un ambiente applicativo complesso, l'azienda ha registrato superiori livelli di efficienza e semplicità garantendo affidabilità e sicurezza: "Come leader di mercato scegliamo solo fornitori all'altezza delle nostre aspettative che uniscano l'eccellenza della value proposition con la capacità di comprendere a fondo le peculiarità e le esigenze di un grande Gruppo come il nostro. Crediamo di aver fatto la scelta giusta puntando su Pure Storage", ha affermato Mirco Destro, CIO di Beltrame Group. 
Clouditalia, uno dei principali provider di servizi integrati di telecomunicazione e cloud computing in Italia, è ora in grado di introdurre servizi cloud innovativi sul mercato con maggior rapidità e di abbattere i costi operativi grazie alla semplicità, alla flessibilità e alla scalabilità delle soluzioni Pure: "La nostra 'mission' aziendale consiste nell'offrire ai clienti il meglio della tecnologia e affiancarli nel percorso verso il cloud, il che significa in ultima analisi più efficienza e meno costi. Pure Storage è il nostro partner ideale in questo cammino, perché come noi, unisce eccellenza tecnica e profonda conoscenza del mercato per vincere le sfide del business di oggi e di domani" ha commentato Bernardo Marzucchi, CEO di CloudItalia.
Emmelibri, holding che gestisce un vasto ecosistema dedicato alla distribuzione di libri, aveva bisogno di un'infrastruttura storage estremamente affidabile, potente, flessibile ed economicamente conveniente. L'azienda ha scelto la tecnologia Pure migliorando enormemente le prestazioni delle applicazioni critiche, riducendo i costi operativi e semplificando di gran lunga la gestione dello storage: "Puntiamo a essere sempre all'avanguardia nel fornire servizi IT eccezionali, che si traducono in una distribuzione di libri altrettanto eccezionale. Siamo convinti che la tecnologia flash sia il futuro dello storage e Pure Storage è il partner perfetto per guidarci lungo questo percorso", ha commentato Luca Paleari, CIO di Emmelibri. "Abbiamo deciso di adottare la tecnologia FlashBlade di Pure Storage che combina la velocità e la bassissima latenza del flash con lo storage a oggetti, oltre alla facilità d'utilizzo e all'affidabilità dei prodotti Pure".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori