Occupazione: in 2° trim. scende al 57,6%

La "Nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione" evidenzia che a livello congiunturale diminuisce l’occupazione dipendente in termini sia di occupati sia di posizioni lavorative.

Mercato e Lavoro
La "Nota trimestrale sulle tendenze dell'occupazione", relativa al secondo trimestre 2020, elaborata congiuntamente da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ISTAT, INPS, INAIL e ANPAL rileva - relativamente all'input di lavoro misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) - "una eccezionale diminuzione sia sotto il profilo congiunturale (-11,8%) sia su base annua (-17,0%), come conseguenza della riduzione delle ore lavorate a seguito delle notevoli perturbazioni indotte dall'emergenza sanitaria. L'andamento del quadro occupazionale si è sviluppato in una fase di forte flessione dei livelli di attività economica, con il Pil che nell'ultimo trimestre segna una diminuzione congiunturale del 12,8%".
Inoltre, prosegue la Nota, "l'occupazione risulta in forte calo sia rispetto al trimestre precedente sia su base annua; il tasso di occupazione destagionalizzato è pari al 57,6% (-1,2 punti in tre mesi)".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori