Red Hat, quattro step per passare all'hybrid cloud

Non basta il know-how tecnico per passare con successo a un ambiente hybrid cloud, serve un approccio strategico, rigoroso e graduale. Ne parla Alberto Fidanza, Cloud Storage & Data Services Sales Leader di Red Hat, che indica quattro fasi per il successo dell'implementazione di un concetto di cloud ibrido.

Cloud
L'adozione di ambienti hybrid cloud sta via via crescendo come risposta alle necessità delle aziende di tecnologie e soluzioni efficienti ed economiche in tempo reale. La tecnologia da sola però non è sufficiente per rispondere a tale necessità.
redhatcloudibrido"Per un'implementazione efficace del cloud infatti è necessario un approccio strategico, ben ponderato e dettagliato. Quando si progetta un ambiente cloud ibrido, un'organizzazione deve prima determinare quali aree continueranno ad operare on-premise e quali applicazioni verranno invece spostate nel cloud. La definizione e l'implementazione di una strategia cloud ibrida può quindi essere effettuata in quattro fasi", afferma Alberto Fidanza, Cloud Storage & Data Services Sales Leader di Red Hat, che descrive nel dettaglio i quattro step.
La nuova normalità si accelera con l'open source I manager Gianni Anguilletti e Rodolfo Falcone raccontano il momento Red Hat alla luce dei recenti annunci del Red Hat Summit, carico di novità tecnologiche. Una vista globale e locale nello scenario della 'nuova normalità' per il vendor candidatosi a essere il partner ideale per la Digital Transformation dei clienti, aderendo a principi dell’Open Source e della Open Organisation. Le misure attuate ai tempi del Covid e i passi futuri
1 - Identificazione degli obiettivi
In una prima fase, un'azienda dovrebbe definire gli obiettivi concreti e formularli con precisione. I compiti includono: definizione di indicatori chiave di performance (KPI) e criteri di successo chiari e specifici; analisi di tutte le normative e linee guida applicabili per ogni aspetto dell'implementazione; identificazione di tutte le parti iinteressate e comunicazione dei piani per affrontare i potenziali problemi; approfondimento delle sfide durante l'implementazione con successiva concezione di scenari di soluzione; analisi delle applicazioni e dei carichi di lavoro esistenti in relazione alla possibilità di migrazione al cloud; determinazione del budget richiesto. 

2 - Acquisizione di competenze cloud
Un hybrid cloud fa uso di soluzioni, tecnologie e metodologie quali container, orchestrazione di container, ambienti runtime, storage flessibile e framework e strumenti di sviluppo universali. Vengono utilizzati dalle implementazioni Software-as-a-Service (SaaS) alle applicazioni per l'analisi dei dati o il machine learning. E le infrastrutture hybrid cloud, progettate pensando alla portabilità, orchestrano i carichi di lavoro nel cloud con una gestione unificata. "Prima di adottare l’hybrid cloud, un'organizzazione dovrebbe dotarsi delle competenze appropriate relative al cloud. In alternativa, può utilizzare l'offerta di servizi di un partner di implementazione con competenze in materia di migrazione cloud", sottolinea Fidanza. alberto fidanza red hat
Alberto Fidanza, Cloud Storage & Data Services Sales Leader di Red Hat
3 - Definizione di una strategia
Quando si avvia verso l’implementazione del cloud, un'azienda dovrebbe creare una checklist dettagliata che copra tutti gli aspetti come la progettazione, la costruzione, la prova del concetto, i test e la migrazione. I compiti concreti prima dell'effettivo inizio della migrazione sono: identificazione e possibile rimozione di tutti i potenziali ostacoli - ad esempio in tema di processi e cultura aziendale;  ricerca di casi d'uso di successo; adattamento delle architetture alle esigenze di business e all'ambiente operativo della propria azienda 

4 - Implementazione della strategia
L'implementazione del cloud ha un impatto immediato sui flussi di lavoro, sull'automazione o sulle politiche di gestione. Quanto più un'organizzazione è preparata, tanto più agevole sarà la transizione. Le azioni richieste sono: coinvolgere il team operativo fin dall'inizio e durante tutto il processo di implementazione; esecuzione scrupolosa di attività di comunicazione e documentazione; coordinamento continuo con tutti i partecipanti durante l'intero progetto  Il cloud vive la sua evoluzione in modo fortemente dinamico.
"Attualmente, vi è un crescente interesse per i modelli hybrid cloud che combinano risorse on-premise e off-premise e offrono quindi l'efficienza dei costi di un cloud pubblico e la flessibilità di un cloud privato per l'implementazione dei requisiti aziendali.Tuttavia, l'implementazione di una strategia hybrid cloud di questo tipo richiede sempre un approccio studiato nei dettagli, ed è l'unico modo per garantire al progetto un successo sostenibile e a lungo termine", conclude Fidanza.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori