Pisa, emergenza coronavirus: 1,3 milioni di euro a fondo perduto per le imprese

Le risorse sono destinate, tra l'altro, all'acquisto di tecnologie digitali hardware e software (dall’e-commerce allo smart working, alle tecnologie Industria 4.0).

Mercato e Lavoro
La Camera di commercio di Pisa mette a disposizione delle imprese della provincia di qualsiasi settore 1,3 milioni di euro per supportare la ripartenza dopo dell’emergenza sanitaria Covid-19. Le risorse sono destinate a supportare l’acquisto di beni e servizi afferenti a quattro ambiti:

- tecnologie digitali hardware e software (dall’e-commerce allo smart working, alle tecnologie Industria 4.0)
- tecnologie e dispositivi per la sicurezza nella ripartenza
- sviluppo competenze per l’utilizzo delle tecnologie e delle nuove procedure di sicurezza
- sviluppo capacità di gestione dei rischi aziendali (in primis quello finanziario).

Le richieste di voucher potranno essere trasmesse a partire dal prossimo 22 giugno solo modalità telematica con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov. L’erogazione del voucher, dopo le necessarie verifiche, avverrà dopo la rendicontazione, che potrà anche accompagnare la domanda, se il progetto fosse già concluso.
Il Voucher copre il 70% delle spese ammissibili fino a 7.000 euro per impresa. La gestione operativa del bando è a cura della
Fondazione ISI.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori