Crollo del Pil nel primo trimestre

Secondo gli ultimi dati Istat, nel I trim 2020 il Pil segna -4,7% sul trim precedente, -4,8% sul I trimestre 2019.

Mercato e Lavoro
Nel primo trimestre del 2020 l'Istat stima che il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, sia diminuito del 4,7% rispetto al trimestre precedente e del 4,8% in termini tendenziali. Ovviamente il dato è influenzato dall’emergenza sanitaria in corso.
Il primo trimestre del 2020 ha avuto lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al primo trimestre del 2019.
La variazione congiunturale è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto in tutte le principali componenti produttive.
Dal lato della domanda, vi sono ampi contributi negativi sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta.
La variazione acquisita per il 2020 è pari a -4,9%.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori