A gennaio in calo i prezzi alla produzione dell'industria

Prezzi produzione: a gennaio industria -0,2% e costruzioni +0,3% su mese; servizi +0,7% su trimestre precedente.

Mercato e Lavoro
A gennaio 2020 i prezzi alla produzione dell’industria si stimano in lieve diminuzione sul mese precedente (-0,2%); su base annua, la flessione è più ampia (-2,3%). A dirlo sono gli ultimi dati Istat.
Sul mercato interno i prezzi alla produzione dell’industria diminuiscono dello 0,3% su base mensile e del 3,4% su base annua. Al netto del comparto energetico, sia la dinamica congiunturale (+0,4%) sia quella tendenziale (+0,5%) risultano positive.
Sul mercato estero, invece, i prezzi aumentano dello 0,2% su base mensile (-0,1% per l’area euro, +0,4% per l’area non euro) e dello 0,9% su base annua (+0,1% per l’area euro, +1,4% per l’area non euro).
Nel trimestre novembre 2019–gennaio 2020 si stima una flessione dei prezzi alla produzione dell’industria pari a -0,3% sul trimestre precedente; la dinamica congiunturale dei prezzi è negativa sul mercato interno (-0,4%) e lievemente positiva su quello estero (+0,1%).
Nel mese di gennaio 2020, fra le attività manifatturiere, il settore della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati registra l’incremento tendenziale più elevato su tutti e tre i mercati (+5,4% sul mercato interno, +7,4% su entrambi i mercati esteri, area euro e area non euro), quello della metallurgia e della fabbricazione dei prodotti in metallo la flessione su base annua più ampia sul mercato interno (-1,3%) e su quello estero area euro (-3,0%).
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori