Fisco, per l'alllarme Coronavirus slittano alcune scadenze fiscali

Tra l'altro è stata prorogata dal 23 luglio al 30 settembre 2020 la scadenza per l’invio del 730 precompilato.

Mercato e Lavoro
L'Agenzia delle Entrate ha reso noto che "a seguito dell’emanazione del Dl n. 9/2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 2 marzo 2020, sono prorogati i termini di alcune scadenze fiscali in tutto il territorio nazionale".
Slitta quindi dal 7 al 31 marzo 2020 il termine entro cui i sostituti di imposta devono trasmettere la Certificazione Unica e dal 28 febbraio al 31 marzo quello entro cui gli enti terzi devono inviare i dati utili per la dichiarazione precompilata.
È prorogato al 5 maggio 2020 - dalla precedente data del 15 aprile - il giorno in cui sarà disponibile per i contribuenti la dichiarazione precompilata sul portale dell’Agenzia. Infine, passa dal 23 luglio al 30 settembre 2020 la scadenza per l’invio del 730 precompilato.
Di seguito, una tabella riepilogativa con le vecchie e nuove scadenze.

Adempimento Scadenze 2020(ante modifica) Scadenze 2020(post modifica)
Comunicazioni enti esterni (banche, assicurazioni, enti previdenziali, amministratori di condominio, università, asili nido, veterinari, ecc.)* 28 febbraio 31 marzo
Trasmissione telematica Certificazione Unica all’Agenzia 7 marzo 31 marzo
Messa a disposizione della dichiarazione precompilata 15 aprile 5 maggio
Termine di presentazione del modello 730 precompilato 23 luglio 30 settembre
* resta invariato il termine per l’invio dei dati delle spese sanitarie al sistema Tessera Sanitaria (31 gennaio 2020)
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori