Logo ImpresaCity.it

Veneto: 6 milioni di euro per supportare rilancio delle Pmi

Presentati i bandi per internazionalizzazione e innovazione. In entrambi i bandi è prevista una procedura a sportello.

Redazione Impresacity

“Altri 6 milioni di euro destinati al rilancio del nostro tessuto imprenditoriale di piccole e medie imprese. Bandi a disposizione degli imprenditori per sbarcare sui mercati esteri e per innovare le proprie realtà produttive”. Così l’assessore allo sviluppo economico ed energia della Regione Veneto ha presentato i nuovi bandi destinati a innovazione e internazionalizzazione delle Pmi venete.
Il primo bando “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese” (Azione 1.1.2 POR FESR 2014-2020), rivolto alle PMI che intendono investire sull’innovazione, garantisce un sostegno all’acquisto di servizi specialistici finalizzati a: innovazione tecnologica, innovazione strategica e innovazione organizzativa.
Il secondo bando “Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione a favore delle PMI” (Azione 3.4.2 POR FESR 2014-2020) mira ad aumentare il numero di imprese venete che intraprendono percorsi di internazionalizzazione, sostenendo l’accesso a servizi che garantiscano l’incremento dell’apertura commerciale e la diversificazione dei mercati. È previsto il finanziamento a servizi collocati in specifici progetti di internazionalizzazione.
In entrambi i bandi è prevista una procedura a sportello; tre gli sportelli attivati per ogni bando, ciascuno dei quali mette a disposizione un milione di euro per un totale, dunque, di sei milioni di contributi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 24/02/2020

Tag:

Speciali

Webinar

Smart working e OpenShift:

Speciale

Il Made in Italy del cloud