Logo ImpresaCity.it

Bologna: un milione di euro alle imprenditrici che diventeranno mamme nel 2020

Previsti contributi a fondo perduto per ogni imprenditrice neo mamma nel 2020 che potrà ricevere fino a 12.500 euro.

Redazione Impresacity

La Camera di commercio di Bologna ha deciso di  dedicare un milione di euro alle imprenditrici bolognesi che diventeranno mamme nel 2020. 
"Abbiamo voluto riservare un milione di euro alle imprenditrici che diventeranno mamme quest’anno – ha spiegato Valerio Veronesi, presidente della Camera di commercio di Bologna - Gestire un'impresa richiede un impegno costante, ogni giorno a qualsiasi ora. Farlo con un neonato è una avventura tanto bella quanto impegnativa. Il nostro obiettivo è riconoscere e valorizzare le imprenditrici, non farle sentire sole, fornire loro un aiuto concreto: un milione di euro per rendere la loro vita più facile a casa e in impresa".
Con i contributi a fondo perduto della Camera di commercio ogni imprenditrice neo mamma nel 2020 potrà ricevere fino a 12.500 euro per:
- aumentare l’organico dell’azienda, per far fronte alla sua minore presenza in ufficio;
- allestire postazioni di lavoro a casa, acquistando computer, portatili o notebook, stampanti, scanner,  attivare collegamenti internet ad alta velocità;
- attivare collaborazioni con temporary manager;
- coprire la metà delle spese sostenute per asili nido, baby sitter, baby parking.
Le domande potranno essere presentate da tutte le imprenditrici individuali, le socie amministratrici di società di persone, le legali rappresentanti o consigliere delegate di società di capitali, dal 14 settembre 2020 al 16 ottobre 2020.
Tutte le informazioni sono disponibili suwww.bo.camcom.it


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 10/01/2020

Tag:

Speciali

Speciali

La nuova IT per la Digital Transformation

Speciale

La collaboration alla conquista di nuovi spazi